Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14793 del 31 Agosto 2007 delle ore 12:55

Borgio Verezzi, grande successo per la rassegna cinematografica dedicata ad Aldo Fabrizi

Borgio Verezzi. Si è conclusa nel migliore dei modi la diciottesima Rassegna Cinematografica Nazionale di Borgio Verezzi “L’ultimo Re di Roma”, dedicata a Aldo Fabrizi. Per il famosissimo “Guardie e ladri” del 1951 di Steno e Mario Monicelli, con l’irresistibile coppia Totò e Aldo Fabrizi, mercoledì non sono bastati i 304 posti del cinema, e la gente ha riempito anche i corridoi restando in piedi o sedendosi per terra pur di godersi lo spettacolo. Anche per “Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi” di Mario Mattòli (pellicola originale degli anni ’60, proveniente da un collezionista privato di Torino) giovedì sera si è registrato il pienone, così come per quasi tutte le pellicole in programma alla Rassegna. Il pubblico ha mostrato di gradire moltissimo l’iniziativa; molte persone sono tornate per tutte e sette le serate di proiezione. Non poteva esserci dunque momento migliore per accogliere nel Cinema Gassman il “cimelio” donato al Comune dalla famiglia Frumento (ex Cinema Splendor di Borgio Verezzi): il magnifico proiettore d’epoca “Prevost”, sistemato in bella mostra all’interno del foyer, ben visibile anche dal di fuori, in queste serate è infatti stato oggetto della meraviglia e della curiosità di tutto il pubblico. “Per il prossimo anno”, dice Claudio Bertieri, curatore della rassegna, “stiamo pensando ad un altro attore italiano che come quelli sino ad oggi rappresentati abbia avuto un’ampia carriera cinematografica e parallelamente abbia lavorato in teatro. il nome verrà reso noto più avanti, quando valuteremo i diversi attori possibili e faremo le necessarie indagini presso le Cineteche nazionali, dove è sempre più arduo trovare le pellicole d’epoca disponibili e in buono stato. La Rassegna comunque continua la sua panoramica sul grande cinema italiano degli anni ’40-’60 che il pubblico di ogni età in questi anni ha mostrato di gradire davvero molto, come dimostrano le presenze da record di questi ultimi giorni”. “Siamo orgogliosi di questa rassegna cinematografica, organizzata ogni anno con pochi fondi ma con grande entusiasmo dal nostro Comune – dichiara il sindaco Giancarlo Vadora – Una settimana di pellicole d’epoca che riproponiamo a Borgio Verezzi eccezionalmente sul grande schermo, in un’occasione direi unica per gli amanti del cinema italiano del dopoguerra”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli