Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14804 del 31 Agosto 2007 delle ore 15:49

I 40 anni di Sagralea con Radio Onda Ligure: vini, cibo e cultura

[thumb:868:r]Albenga. E’ iniziato il conto alla rovescia per la 40° edizione di Sagralea la rassegna dei vini liguri DOC. Quella che si svolgerà dal 4 al 9 settembre sarà un’edizione veramente particolare con tante novità come la collaborazione con la Strada del Vino e dell’Olio che trasformerà Sagralea in un piccolo Salone del gusto; il 1° Concorso di Pittura “Salea e i sui vigneti”, che prevede premi in denaro per un totale di 1.200 euro; il Ristorante In Sagralea con 5 serate “Dedicate a …” cinque maestri del brivido, cinque autori di libri gialli che hanno, però, avuto una particolare attenzione anche per la cucina e per i vini e poi le tante specialità che la tavola calda di Sagralea offre ormai abitualmente e cioè i ravioli di borragine al sugo, la polenta alla crema di tartufo, il coniglio alla ligure e le celebri pesche al Pigato. Numerose sono le iniziative collaterali: Radio Sagralea che grazie alla collaborazione con Radio Onda ligure, che festeggia 30 anni di attività, trasmetterà in diretta da Sagralea dalle 19 alle 20 sulle frequenze di Radio Onda ligure 101. Infine, per celebrare il 40° compleanno, Sagraela ha deciso di estendere i festeggiamenti a tutti gli altri quarantenni. Ogni sera, tutti coloro che sono nati nel 1967, potranno recarsi presso il punto di ascolto di Radio Onda Ligure e, presentando un documento di identità che ne attesti l’età, riceveranno un tagliando numerato. Ogni sera verranno estratti simpatici e golosi premi per i vincitori. Insomma una 40° edizione veramente da non perdere con buon cibo, prodotti genuini, cultura, iniziative, e, naturalmente, ottimi vini. Nata nel 1968 da un’intuizione dell’allora Parroco di Salea, che lanciò la proposta di una manifestazione volta a valorizzare il vino Pigato, la rassegna, di anno in anno, si è sempre migliorata ed ingrandita passando dalla piccola piazza del paese alla più grande “Vermentina” e, quindi, dal 1980 in Regione Terraconiglio dove si svolge attualmente. Sagralea è organizzata dalla Cooperativa Macchia Verde, ex Società Sportiva Salea, che ha per scopo sociale la programmazione e l’organizzazione di iniziative e servizi di carattere vitivinicolo. Tanti sono stati gli obiettivi raggiunti dalla Cooperativa in questi anni come il conferimento, nel 1988, della Denominazione di Origine Controllata al Pigato, al Vermentino, al Rossese e all’Ormeasco. Oppure l’allargamento della rassegna a tutti i vini liguri DOC che ha, di fatto, promosso Sagralea a piccola Vinitaly della Liguria. Tutti riconoscimenti importanti per coloro che lavorano la terra e che si sono sempre adoperati per il miglioramento qualitativo del loro prodotto. La valorizzazione del vino e la salvaguardia delle tradizioni rappresentano per i soci della Cooperativa Macchia Verde gli elementi essenziali per mantenere intatto il rispetto di quei valori che rischiano di perdersi nel tempo. Sagralea è anche la rassegna dei grandi numeri con i suoi 150.000 visitatori, le 20.000 bottiglie di vino vendute e i 15.000 piatti serviti ogni sera. Ma Sagralea è anche una importante mostra mercato con 25.000 metri quadri di superficie espositiva e 200 stand. Sagralea è una manifestazione in crescita ed in continuo rinnovamento così, oltre al vino e ai prodotti dell’artigianato, si è consolidato il rapporto anche con i prodotti del territorio e grazie alla collaborazione attiva con la Strada del Vino e dell’Olio la quarantesima edizione di Sagralea diventerà anche un piccolo Salone del Gusto con tanti espositori e tante specialità che daranno lustro alla rassegna.
Di seguito uno stralcio del saluto inaugurale alla 40° edizione di Sagralea del Presidente Flavio Maurizio: “….Il premio “Salea e il Vino” quest’anno sarà consegnato domenica 9 Settembre alle ore 19,00 al Sig. Antonio Ricci, albenganese D.O.C., che certamente non ha bisogno di presentazioni, con l’assegnazione anche dei premi in palio ai 3 vincitori della mostra di pittura, rinnovando a tutti voi l’invito a Domenica 9 alle ore 19,00 in questa sala, dopo di che seguirà cena al ristorante “ In Sagralea”. Ma in questa bella giornata purtroppo c’è un rammarico, quello di non poter disporre del nulla osta per la realizzazione del Palafiera, che sorgerà in quest’ area, un progetto presentato dalla Cooperativa Macchia Verde parecchi anni or sono. Intoppi burocratici, incomprensioni tra Enti e forse una volontà non sufficiente, sono i motivi per cui tutto ciò non si è ancora ottenuto. Ecco che allora, come ogni compleanno che si rispetti, esprimerò un desiderio, quello del Palafiera, che il nostro Sindaco Antonello Tabbò e l’assessore regionale Carlo Ruggeri conoscono bene e che spero si impegnino qui oggi a concederci al più presto l’autorizzazione a iniziare i lavori”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli