Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14809 del 31 Agosto 2007 delle ore 16:52

Riviera Basket Vado: arriva Mattalone per sostituire l’infortunato Patria

Vado Ligure. Come si temeva, l’infortunio del capitano del Riviera Vado Basket, Paolo Patria, si è rivelato piuttosto serio: rottura del legamento crociato anteriore, con interessamento anche del collaterale interno e diverse piccole contusioni ossee. Un esito impietoso, anche se atteso dopo la visita a cui il giocatore era stato sottoposto, da parte del dottor Roberto Mariotti, ortopedico di fiducia della società vadese, mercoledì scorso, ovvero il giorno successivo alla grave distorsione di cui Patria è stato vittima. Nel corso del primo allenamento con il pallone, il capitano stava provando i tiri a canestro, ha tentato una finta per liberarsi al tiro, quando però è rimasto con un piede “piantato” a terra mentre il resto del corpo ha effettuato una torsione, con il risultato che il ginocchio si è “girato”. Ora bisognerà attendere un paio di settimane perché il ginocchio sia operabile; si prevede che tra convalescenza e riabilitazione passeranno cinque o sei mesi.
La società è quindi corsa ai ripari provando Mauro Mattalone, genovese classe 1982, un giocatore che ha giocato ad Ancona la scorsa stagione e a Casalpusterlengo e Bergamo in quella precedente. Ha quindi una buona esperienza in serie B, fattore che lo renderà utile nel corso del campionato. In questi giorni è prevista la firma del contratto. Nel frattempo, Mattia Marchetti, guardia savonese del 1989, già lo scorso anno parte del gruppo che aveva vinto la B2, ha deciso di lasciare il Riviera. Casale o Rieti, secondo quanto dichiarato dall’atleta, le sue possibili destinazioni.
Intanto sono già state fissate le prime due amichevoli della stagione, in attesa dell’avvio della Coppa Italia, previsto per il 12 settembre quando a Vado arriverà Lago Maggiore. La squadra del coach Alessandro Crotti scenderà in campo al pallone pressostatico di Vado mercoledì 5 settembre alle ore 18,00, contro Vigevano, e replicherà sabato 8 settembre, sempre alle 18,00 e sempre al pallone di Vado Ligure, contro Casalpusterlengo. Due test decisamente probanti per la squadra vadese, il primo contro una formazione accreditata certamente di uno degli otto posti play off, con buone chances di ottenere anche qualcosa di più, il secondo addirittura contro una delle favorite (insieme a Venezia, Forlì e Treviglio) per la vittoria finale. La decisione di affrontare amichevoli così impegnative, anche a costo di risultati magari non del tutto confortanti, è proprio dettata dalla necessità di calarsi quanto prima, da neopromossa, nel clima della B d’Eccellenza, ed il modo migliore per farlo, pur tenendo conto del valore relativo di amichevoli giocate a più di un mese dall’inizio del campionato, è quello di misurarsi con squadre sulla carta decisamente superiori.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli