Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14842 del 01 Settembre 2007 delle ore 17:02

Carige nella cordata per l’acquisto dei 198 sportelli Intesa-San Paolo

[thumb:974:r]Liguria. Anche la Carige dentro la cordata delle quattro banche regionali che hanno presentato un offerta da 1,5 miliardi di euro per l’acquisto dei 198 sportelli giudicati in surplus dall’Antitrust dopo la fusione tra Intesa-San Paolo. Conferme arrivano anche dei vertici dell’istituto di credito genovese. Gli incontri per la trattativa tra Intesa San Paolo e le quattro banche, Creval, Popolare di Bari, Veneto Banca e la Carige potrebbero già iniziare la settimana prossima. Fonti finanziare, riprese oggi dall’agenzia Ansa, confermano quanto anticipato oggi da il Sole 24 ore, ossia che il consorzio dei 4 istituti di credito avrebbe ricevuto l’invito da Intesa per avviare una trattativa in esclusiva superando la concorrenza di Credit Agricole, Barclyas, Mps e Bpm e degli altri istituti. L’offerta presentata dalla cordata sarebbe comunque superiore rispetto a quelle di Credit Agricole e Mps, che avrebbero presentato un’offerta per ciascun sportello tra i 7 e i 7,5 milioni di euro, una cifra vicina a quella che i senesi avevano sborsato alla stessa Intesa SanPaolo per l’acquisizione degli sportelli di Biverbanca. Carige, in particolare, è interessata agli sportelli del nord-ovest per rafforzarsi in Piemonte, mentre le altre tre banche punterebbero ai rispettivi territori: Banca popolare di Bari a quelli del centro-sud, Veneto Banca al nord est e Credito Valtellinese alla Lombardia. Già per lunedì prossimo sono attese notizie ufficiali sull’operazione.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli