Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14855 del 02 Settembre 2007 delle ore 19:00

Calcio, la Pro Belvedere espugna il Chittolina

[thumb:1044:r]Quiliano. La Pro Belvedere non ha fatto vedere grandi cose, lo 0 a 2 punisce eccessivamente il Vado. Ma i vercellesi hanno impostato la gara nel migliore dei modi e sono stati bravi a portare a casa i primi 3 punti. Oggi al Chittolina le due squadre, che in questo campionato hanno obiettivi opposti, si sono presentate quasi al completo. Al Vado mancava Aretuso, comunque sulla via del recupero (era in panchina), I gialloverdi han giocato con l’undici titolare: in campo anche Grabinski fin dal primo minuto.
La cronaca. La partita si gioca in una giornata con un sole estivo, davanti ad un pubblico discretamente numeroso, con una nutrita rappresentanza ospite, fra cui vi è anche la famiglia Granbinski che fa un gran tifo per tutto il match. Assenti da entrambe le parti le tifoserie organizzate. Il Vado scende in campo in maglia rossa, pantaloncini blu e calzettoni bianchi. Ferraro schiera un 4-4-1-1, con Iannolo a supporto della punta Girgenti, Rizzo e Capra estreni di centrocampo molto avanzati. Gli ospiti sono in completo giallo con una croce verde sulla maglia. Giocano con un 4-4-2 che ha in Grabinski e Vitali i treminali offensivi.
Dopo una fase iniziale di studio, all’improvviso la rete della Pro Belvedere. E’ il 10° quando Bracco, al limite dell’area, anziché rinviare di potenza cerca un passaggio: Orero si impossessa del pallone e prova la conclusione; la sfera, deviata, termina tra i piedi di Candi che mette in mezzo rasoterra: Vitali non ha difficoltà a mettere in rete da pochi passi.
Al 16° Iannolo si procura un fallo di poco fuori area andando via a Del Chiaro; la potente conclusione di Girgenti si infrange sulla barriera. Dopo 20′ arriva il primo tiro in porta di marca rossoblu: Capra controlla bene il pallone e batte a rete da fuori area, Dan blocca. Poco dopo è Iannolo a provarci, ma il suo tiro è smorzato da un difensore.
Bracco rinvia ancora male un pallone, Vitali se ne impossessa, avanza e conclude: di poco a lato. Il Vado sembra crescere e fa qualcosa di più. capra scavalca la difesa con un eccellente assist per Girgenti che però non se l’aspetta e sul pallone arriva prima Dan. Olivieri crossa bene per Girgenti, anticipato in angolo. Ma la Pro Belvedere non commette l’errore di chiudersi troppo e al 34° Vitali parte in percussione da centrocampo, salta Bracco, ma Ghizzardi è più freddo e gli toglie la sfera. Poi è Gritti che prova dalla distanza, fuori. Ferraro prova ad invertire di fascia Capra e Rizzo, ma dopo qualche minuto tornerà allo schema iniziale. Al 38° cross di Gritti, Grabinski tocca di testa e Ghizzardi blocca. Gli ospiti sono sempre aggressivi: Scazzola toglie palla a Bonforte e si invola sulla destra, il suo cross è intercettato dal portiere vadese.
Nella ripresa Ferraro gioca la carta Castagna: esce Olivieri e Capra arretra a terzino destro. La prima iniziativa è di Iannolo: avanza palla al piede, non trova compagni liberi e allora prova la stoccata: a lato di poco. Dopo una decina di minuti senza emozioni arriva improvviso l’atterramento di Iannolo in area da parte di Coletto. Liberti assegna il calcio di rigore: se ne incarica lo stesso capitano rossoblu. La sua conclusione, indirizzata alla destra di Dan, è piuttosto debole: il portiere intuisce e respinge scatenando l’esultanza dei tanti tifosi gialloverdi. Per Iannolo secondo errore stagionale dal dischetto: sette giorni fa sbagliò contro la Sestrese.
Il Vado accusa il colpo, la cronaca delle azioni è molto povera. Grabinski serve un assist per Vitali che mette in rete, ma l’arbitro aveva già fischiato il fuorigioco. La partita non è mai stata cattiva, tuttavia nel giro di 11′ si registrano tre cartellini gialli. Ne fanno le spese Gritti che entra duro su Marotta, Bonforte per un fallo su Grabinski e Marraffa per un calcio a centrocampo a Orero.
Gli ospiti rallentano il ritmo e si lasciano andare a qualche palese perdita di tempo. Il gioco si limita ad un batti e ribatti a centrocampo con poche azioni concrete. Al 34° Castagna anticipa Gritti sulla fascia sinistra, non vede compagni liberi in area e così prova la conclusione, di poco fuori. Sull’altro fronte Vitali crossa in mezzo, il suo rasoterra è pericoloso ma non ci sono compagni pronti a raccoglierlo. Dopo una serie di cambi, l’ultimo a uscire è Grabinski: l’argentino è ancora molto amato a Vado e raccoglie applausi da tutti i presenti; ricambia battendo la mano sul cuore. Alla ripresa del gioco Castagna si muove bene in area e ha l’occasione di battere a rete, il suo tiro è a lato. Al 41° si chiude l’incontro: bella azione ospite con cross di Cagliano dalla destra per De Lorentiis; il neoentrato anticipa Bracco in piena area e trafigge l’incolpevole Ghizzardi. Nel lungo recupero De Lorentiis conclude a rete al termine di una lunga percussione, Ghizzardi respinge di piede. I locali provano a salvare l’onore ma la rete non arriva: Iannolo crossa in area, Dan con il pugno anticipa gli avanti rossoblu; Marotta e Castagna, davanti alla porta, ricevono un lungo cross ma non riescono a centrare lo specchio: il numero 18 tira alto.
Il tabellino:
Vado – Pro Belvedere Vercelli 0 – 2 (p.t. 0 – 1)
Vado: Ghizzardi, Olivieri (s.t. 1° Castagna), Bonforte, Marraffa, Bracco, Notari, Rizzo (s.t. 38° Scarfò), Brema (s.t. 21° Moronti), Girgenti, Iannolo (capitano), Capra. A disposizione: Marsico, De Lucis, Gasperini, Aretuso. Allenatore: Flavio Ferraro.
Pro Belvedere Vercelli: Dan (vicecapitano), Gritti, Tramini, Orero, Coletto, Del Chiaro, Scazzola (capitano) (s.t. 36° Cagliano), Troiano (s.t. 13° Lemma), Grabinski (s.t. 40° De Lorentiis), Vitali, Candi. A disposizione: Campanello, Lanza, Perelli, Lovece. Allenatore: Luca Prina.
Arbitro: Stefano Liberti (Pisa); assistenti: Simone Galeotti (Prato) e Federico Tarchi (Valdarno).
Reti: p.t. 11° Vitali (P), s.t. 41° De Lorentiis (P).
Ammoniti: s.t. 23° Gritti (P), 24° Bonforte (V), 28° Marraffa (V).
Recupero: 2′, 6′. Calci d’angolo: Vado 4, Pro Belvedere 0. Fuorigioco: Pro Belvedere 6, Vado 5.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli