Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14853 del 02 Settembre 2007 delle ore 10:32

Discarica della Filippa, a Cairo summit del centrosinistra per mediare tra Comune e Provincia

Cairo Montenotte. Nel tentativo di stemperare le tensioni e fare un po’ di chiarezza politica dopo le molteplici polemiche intercorse anche tra gli esponenti dei medesimi partiti diversamente impegnati a livello cittadino e provinciale a dirimere le stesse delicate questioni, il sindaco Fulvio Briano e i rappresentanti dell’amministrazione comunale cairese hanno incontrato i vertici provinciali degli omologhi partiti del centro sinistra. Nella riunione sono stati discussi alcuni dei temi più urgenti e dibattuti sui quali si sta confrontando l’attuale amministrazione comunale in carica a Cairo Montenotte, dalla questione dell’opedale San Giuseppe e del “piano sanitario Neirotti-Bonanni” bocciato da Briano fino, naturalmente e in particolare, alla questione discarica della Filippa che ha aperto nelle settimane passate un aspro contenzioso proprio tra il Comune e la Provincia intorbidando vistosamente la dialettica politica interna ai partiti stessi. Se con la loro collocazione anomala e articolata gli esponenti provinciali dello SDI sembrano cercare di ritagliarsi un ruolo più autonomo, il segretario provinciale DS Giovanni Lunardon, il coordinatore provinciale della Margherita Michele Boffa, il segretario provinciale del PRC Marco Ravera, la segretaria provinciale del PdCI Carla Siri e il presidente provinciale dei Verdi Carlo Vasconi sono giunti a stabilire con l’amministrazione cairese un piano minimo di mediazione per ricostruire le condizioni per un dibattito più sereno e meno teso tra le parti. “I partiti politici del centro sinistra – si legge in una nota da loro congiuntamente sottoscritta e firmata il 31 agosto – hanno convenuto di favorire la ripresa di un dialogo costruttivo fra le due Amministrazioni [Comunale e Provinciale], promuovendo la costituzione di un tavolo che consenta di definire un percorso utile e coerente per affrontare non solo le problematiche inerenti la discarica della Filippa ma anche quelle relative alla possibile realizzazione del porto franco doganale di Cairo Montenotte, garantendo la massima attenzione alle preoccupazioni espresse dal Comune, nel rispetto delle procedure previste dalla legge”.


» Fabrizio Pinna

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli