Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14881 del 03 Settembre 2007 delle ore 13:11

Due chili e mezzo di hashish e piantagione di marijuana: pregiudicato in manette

[thumb:4147:r]Albenga. Una produzione che gli inquirenti hanno definito “di carattere industriale” quella che intendeva avviare nell’ambito degli stupefacenti Enzo Campolo, 44 anni, pregiudicato albenganese. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri dopo essere stato trovato in possesso di ragguardevoli quantitativi di hashish e marijuana pronti per essere smerciati nella riviera ligure di ponente. Da alcuni mesi il quarantaquattrenne aveva preso dimora in una abitazione di regione Burrone, ad Albenga, che aveva trasformato nella sua centrale operativa e anche produttiva. Da tempo però i suo traffici sospetti avevano attirato l’attenzione delle forze dell’ordine. Così, nella tarda serata di sabato, i militari della Compagnia di Albenga hanno effettuato un blitz presso il suo domicilio: qui sono stati trovati 160 grammi di hashish e 4 grammi di marijuana. Ma il “grosso” doveva ancora essere scoperto. Gli uomini dell’Arma hanno proseguito le perquisizioni in un deposito agricolo attiguo alla casa e vi hanno rinvenuto 2 chilogrammi e mezzo di hashish insieme ad un’ottantina di grammi di marijuana. In un piccolo terreno, inoltre, nascoste tra gli ortaggi, erano state interrate sette piante di canapa, trovate già in fase di rigogliosa maturazione. Da quanto emerge dalle indagini, l’uomo poteva contare su grandi quantità di hashish di importazione nordafricana e sulla marijuana “prodotta in casa” (trenta semi erano pronti per essere piantati). Gli investigatori hanno infine sequestrato 200 euro, evidente frutto dell’attività di spaccio. Si sospetta che il giro d’affari dello spacciatore fosse molto redditizio. I carabinieri stanno proseguendo gli accertamenti per verificare se l’uomo operasse da solo o si avvalesse di complici. Quello che è certo è che la sua attività, nei mesi recenti, ha dato nuovo impulso al mercato del “fumo” sulla piazza ingauna.

[image:4147:c:s=1]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli