Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14887 del 03 Settembre 2007 delle ore 15:08

Stellanello, escursione negli antichi sentieri

Stellanello. Domenica 9 settembre “Gli antichi sentieri di Stellanello”, alla scoperta delle Alpi Liguri, un’escursione organizzata dall’Associazione di Stellanello Impegno Civico. Ritrovo previsto alle ore 9 presso la Chiesa di San Lorenzo (frazione San Lorenzo) a Stellanello, con un dislivello di 400 m e la durata di 4,30 ore circa. Prima tappa a San Lorenzo con la visita dell’antica chiesa che custodisce le relique di Sant’Onorato, santo ricordato per l’episodio in cui un gruppo di pecore si inginocchiarono sulla sua tomba. Da San Lorenzo su una antichissima percorrenza che in mezzo al bosco di quercie sale fino al borgo medioevale di Villarelli, si arriverà alla chiesa di San Bernardino e il bel campanile che permette una vista su tutta la Val Merula (campanile con 3 campane di cui una riutilizzata da una nave tedesca), un passaggio dal bel oratorio di San Giovanni Evangelista e la salita in mezzo alle antiche case di Villarelli. Una pausa in mezzo al carruggio centrale e poi la salita in mezzo al bosco per raggiungere una bellissima casella a due piani. La discesa, passando in mezzo agli uliveti porterà alla borgata dei Giani (deviazione per scoprire due piccoli laghetti e una antica fontana) e quindi a San Gregorio  con visita alla Parrocchiale di San Gregorio Magno (edificato nel 1568), da dove si salirà su un altro bel campanile con la visita di un suggestivo interno della chiesa e poi ancora l’Oratorio della SS. Trinità antica sede della Confraternita. Tappa successiva sarà un frantoio simbolo della economia di questo comune, una passaggio dall’ antico ponte detto “del frantoio di mezzo” e poi il borgo capoluogo con sosta lalla tavola della pace, tavola in pietra dove si racconta che i 5 consoli di Stellanello (in pratica un piccolo parlamentino autonomo) discutessero animatamente prima di riconfermarsi la pace: un documento de1 1311, scritto in occasIone della visita a Genova dell’imperatore Enrico VII, elencava tutti i possedimenti dei Clavesana: tra questi, appunto, anche Stellanello che fu feudo dei Clavesana e dei Del Carretto. Passò, poi, alla famiglia Doria nel XII secolo e ebbe una certa autonomia nel 1737. Un’autonomia che si basava su propri statuti e su una sorta di struttura parlamentare con cinque consoli, che rappresentavano le cinque parrocchie nelle quali, un tempo, si divideva il comune.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli