Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14896 del 04 Settembre 2007 delle ore 07:46

Cairo, decesso al pronto soccorso: due avvisi di garanzia

[thumb:2299:r]Cairo Montenotte. Verrà eseguita oggi l’autopsia sulla salma di Rosanna Canaparo, la donna di 64 residente a Cengio deceduta sabato notte nella sala d’attesa del pronto soccorso di Cairo Montenotte, mentre attendeva di essere visitata. La donna, che era in compagnia del marito, è stata probabilmente colpita da un infarto. Saranno però gli esiti dell’esame autoptico, affidato dal pm Alessandro Bogliolo fissato al dottor Enzo Profumo dell’Istituto di Medicina Legale dell’università di Genova, a chiarire le cause precise del decesso. Resta inoltre da capire – ed è l’interrogativo più pressante – se una diagnosi tempestiva e l’interessamento più sollecito dei medici avrebbero potuto salvare la vita della donna. Il marito, Alessandro Di Murro, ha riferito di aver chiesto più volte al personale di turno in pronto soccorso di occuparsi della situazione di emergenza, visto l’aggravarsi dei sintomi della moglie, ma inutilmente. Per fare luce sul comportamento del personale ospedaliero, il sostituto procuratore Bogliolo ha inviato avvisi di garanzia ad una infermiera e ad una dottoressa che erano in servizio quella notte, le stesse che, secondo il racconto di Di Murro, non avrebbero accelerato i tempi per la visita della sessantaquattrenne sofferente. Intanto anche la Asl 2 ha avviato un’indagine interna condotta dal responsabile del reparto, Felice Rota. Ancora da fissare la data dei funerali, per la quale si attende il nulla osta del magistrato.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli