Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 14965 del 06 Settembre 2007 delle ore 08:07

Anche Savona si prepara al V-Day lanciato da Beppe Grillo

[thumb:2761:r:t=Beppe Grillo]Savona. Fervono i preparativi per l’imminente V-Day, l’evento di protesta lanciato da Beppe Grillo che l’8 settembre vedrà il coinvolgimento delle piazze italiane e che a Savona avrà luogo in corso Italia. Il simbolo è una V rossa tracciata sopra il numero 8, come quella del film “V per Vendetta tratto” dal fumetto di Alan Moore e sceneggiato dai fratelli Wachowski. E’ la nuova sfida del comico genovese, che più prosaicamente si può anche definire “Vaffanculo Day” (locuzione di recente sdoganata dalla Cassazione): un’iniziativa per dire no ai parlamentari condannati in via definitiva, ai politici di professione da più di vent’anni in parlamento, ai candidati scelti dalle segreterie di partito. Grillo si fa portavoce di una profonda stanchezza per una politica sempre più autoreferenziale e lontana anni luce dalle attese dei cittadini. Grazie al web le adesioni alla giornata di protesta si sono moltiplicate e proprio dalla rete Beppe Grillo spiega il senso dell’iniziativa: “L’8 settembre sarà il giorno del Vaffanculo day o V-Day. Una via di mezzo tra il D-Day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà nelle piazze d’Italia per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi immersi in problemi culturali. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare”. “Le battaglie è meglio vincerle, certo, ma per farlo bisogna impegnarsi un secondo in più dell’avversario – aggiunge – Vivere per quel secondo in più è l’obiettivo del cittadino combattente. In questi tre anni ho combattuto più battaglie del generale Patton nella Seconda Guerra Mondiale. Per Patton era più facile, lui doveva solo affrontare i nazisti e avanzare verso est. In Italia è più complicato, i nemici sono inestricabili, così integrati con la realtà da confondersi con essa”. L’obiettivo dell’8 settembre è la raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare per un Parlamento Pulito. La proposta di legge prevede la non eleggibilità dei pregiudicati, un massimo di due legislature e l’elezione diretta del candidato ed è stata presentata alla Cassazione in luglio. A Savona il tavolo per la raccolta delle firme verrà allestito lungo corso Italia tra Piazza Sisto IV e via Verzellino grazie all’organizzazione del meetup savonese degli “Amici di Beppe Grillo”. Il video che riproduciamo è stato realizzato proprio dal gruppo degli “Amici di Beppe Grillo” di Savona per illustrare, con le voci di bimbi e ragazzi, il significato del V-Day.

[youtube ZeWZbtarPT0]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli