Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15068 del 07 Settembre 2007 delle ore 18:30

Savona, Pietro Astolfi patteggerà due anni di reclusione

Savona. Due anni di reclusione. Questa la pena che patteggerà Pietro Astolfi, il settantenne savonese che lo scorso febbraio aveva tentato di uccidere la moglie a martellate, in preda alla disperazione per le ristrettezze economiche e lo sfratto imminente. Il pensionato aveva ferito la consorte Ida Gatto con una serie di colpi sulla testa sferrati con una mazzetta da muratore. La sua intenzione era poi quella di farla finita gettandosi dal tetto del condominio, ma all’ultimo momento aveva rinunciato al proposito. L’episodio era avvenuto in un appartamento di via De Amicis. Il sostituto procuratore Giovanni Battista Ferro, esaminato il comportamento dell’uomo, ha derubricato l’accusa iniziale di tentato omicidio in quella di lesioni dolose gravi. Astolfi, difeso dall’avvocato Giovanni Paleologo, potrà quindi sperare in una pena più mita, rimessa alla decisione del giudice dell’udienza preliminare il prossimo 21 settembre.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli