Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15094 del 08 Settembre 2007 delle ore 12:50

Albissola, arrestato un altro dei rapinatori della San Paolo

[thumb:4160:r]Albissola Marina. E’ stato arrestato ieri sera a Cerignola, in provincia di Foggia, uno dei tre rapinatori che mercoledì scorso hanno assalito filiale della banca Intesa San Paolo di Albissola Marina. Si tratta di Francesco Gadaleta, 30 anni. L’uomo è stato individuato dagli agenti del commissariato locale durante la festa patronale della sua città natale, dopo un’accurata segnalazione trasmessa dalla squadra mobile della Questura di Savona. Alle domande degli inquirenti ha opposto un impenetrabile silenzio. Si trova ora in stato di fermo per il reato di concorso in rapina. Secondo gli inquirenti potrebbe essere lui il conducente della Y10, rubata a Vado Ligure e utilizzata per raggiungere la banca. In tre avevano organizzato il colpo alla banca albissolese. In manette era finito immediatamente Roberto Scalzo, 32 anni, di Cerignola, il conducente dell’auto, una Renault Megane Scenic, che il gruppo di rapinatori doveva utilizzare come “auto pulita”, ovvero non rubata, per sfuggire ai controlli e alla cattura da parte delle forze dell’ordine. Prima di mettere a segno la rapina, avevano rubato a Vado la sera prima la Y10, poi parcheggiata in un’area di sosta a pagamento, a pochi metri di distanza dall’istituto di credito. Uno dei tre rapinatori ha quindi prelevato l’auto e l’ha portata in prossimità della banca, mentre l’altro è entrato all’interno, a volto scoperto, si è avvicinato alla cassa ed ha atteso che alcuni clienti terminassero le loro operazioni. Dopo aver simulato una richiesta di cambio di alcune banconote in monete, ha estratto un cutter e ha saltato il bancone, obbligando gli impiegati a consegnargli il denaro contenuto in cassa, in tutto 10.700 euro. Poi la fuga. Il rapinatore ha raggiunto la Y10, sulla quale lo aspettava uno dei complici (forse Gadaleta), e insieme hanno percorso il tratto che separa la banca da via dei Rogano, dove ad attenderli c’era Scalzo, a bordo della Renault Megane, auto che i malviventi dovevano utilizzare per allontanarsi definitivamente dal Savonese. Bloccata la Megane, i carabinieri hanno subito proceduto ad arrestare il conducente. Ieri l’arresto a Cerignola di Galadeta. Manca all’appello il terzo rapinatore, anch’egli di Cerignola. Gli inquirenti contano di rintracciarlo in tempi brevi.

[image:4160:c:s=1:t=Il materiale sequestrato dai carabinieri
durante le indagini sulla rapina]


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli