Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15223 del 12 Settembre 2007 delle ore 15:17

Loano, novità ed iniziative per il nuovo anno scolastico

[thumb:378:r]Loano. Da lunedì 17 settembre parte il nuovo anno scolastico 2007/2008 e l’Assessorato alla Scuola del Comune di Loano conferma l’attivazione, dal primo giorno fino al 29 settembre, del progetto di proseguimento dell’attività extrascuola con gli educatori del campo solare. “Abbiamo deciso di rinnovare il servizio ricreativo integrativo pomeridiano,” dice il Consigliere delegato alla Scuola Enrica Rocca “in quanto l’inizio dell’attività didattica a tempo pieno è prevista solo dal 1 ottobre. Il progetto, avviato già da alcuni anni, si propone di andare incontro alle esigenze delle famiglie loanesi. I bambini potranno rimanere a scuola e usufruire delle attività integrative dalle 12.30 fino alle 16.30. Naturalmente, fin dal primo giorno di scuola, saranno attivati anche i servizi mensa e scuolabus”. La riapertura delle scuole, a Loano, sarà accompagnata da una novità che riguarda la mensa. Per il nuovo anno scolastico, grazie all’acquisto di un software di gestione, è stato introdotto un sistema di rendiconto computerizzato per i pasti consumati dagli alunni, che permetterà di eliminare l’acquisto dei buoni pasto. “Il genitore dovrà semplicemente iscrivere il proprio figlio al servizio compilando l’apposito modulo distribuito dalla segreteria della scuola”, spiega il Consigliere Enrica Rocca. “I dati saranno inseriti in un programma informatico, che, mensilmente, fornirà il rendiconto dei pasti effettivamente consumati. Tale conteggio sarà trasmesso con lettera alle famiglie e il pagamento potrà essere effettuato, entro 20 giorni, attraverso la modalità che risulterà più agevole (bollettino postale, pagamento in tesoreria, bonifico bancario)”. Per l’anno scolastico 2007/2008, l’Assessorato alla Scuola, ha, poi, confermato un contributo economico di 36.000,00 €, che consentirà alla scuola dell’infanzia, elementare e media di qualificare l’offerta formativa con laboratori e progetti. Inoltre, in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali saranno attivati percorsi di prevenzione al disagio e alla dispersione scolastica quali il progetto “Le Tracce”, “Scuola Più” e il progetto l’ “Arte del Rappresentare a Scuola per crescere”.
Il progetto “Le Tracce” è realizzato in collaborazione con il professor Francesco Benso dell’Università di Genova, esperto di problemi legati ai disturbi dell’apprendimento nell’età infantile. L’equipe del professore, composta da educatori professionali forniti dal Comune, opera durante tutto l’anno scolastico presso le scuole cittadine (scuola dell’infanzia, primaria, media) per fornire supporto e formazione agli insegnanti di fronte alle difficoltà di attenzione, memoria e comprensione di alcuni alunni, fornendo in alcuni casi, azioni di recupero mirate.
“Scuola Più” consiste in interventi di prevenzione del disagio giovanile nella scuola media attraverso laboratori di informatica e attività di studio guidato, condotte in modo integrato fra servizi sociali, con l’intervento di 6 educatori, e istituzione scolastica, con la presenza di insegnanti curricolari. Il progetto, che si svolge nelle ore pomeridiane, al termine dell’attività didattica, coinvolge la quasi totalità degli alunni iscritti alla scuola media, poiché è stato inserito nel percorso scolastico. Per tale ragione i ragazzi che aderiscono a Scuola Più hanno anche la possibilità di usufruire del servizio mensa e scuolabus.
Per quanto riguarda la fascia di età dei ragazzi, nella Scuola Superiore Falcone, è stato attivato il progetto l’ “Arte del Rappresentare a Scuola per crescere”, che vede i ragazzi, sotto la guida di un esperto, protagonisti nella realizzazione di cortometraggi. Anche questo progetto come Scuola Più si propone di rafforzare le relazioni tra gli studenti e di offrire attraverso l’educatore un punto di riferimento, non istituzionale, con il quale i ragazzi possono aprirsi, rendendo possibile l’avvio di un aiuto nei loro confronti .
Sempre in collaborazione con l’Istituto Falcone, l’Istituto Alberghiero di Finale Ligure e l’Università di Genova il Comune di Loano ha attivato da tempo la convenzione per ospitare nei propri uffici i ragazzi in stage, al fine di offrirgli una prima esperienza nel mondo del lavoro.
In collaborazione con l’Assessorato allo Sport, anche quest’anno, si svolgerà il progetto Educazione allo Sport, che, inserito nel POF (piano dell’offerta formativa) è rivolto agli allievi della scuola primaria di Loano. Tale attività si propone di arricchire le occasioni formative con interventi educativi volti a promuovere nuove proposte motorie, offrendo la possibilità di praticare diverse discipline sportive in orario scolastico. Il progetto si avvale della preziosa collaborazione delle numerose associazioni sportive presenti sul territorio che metteranno a disposizione i propri istruttori. Ventuno associazioni, a rotazione, collaboreranno ai vari progetti di avviamento allo sport nelle scuole, utilizzando il palazzetto dello sport, il bocciodromo, il tennis, il campo sportivo e le palestre scolastiche.
Sempre per l’avviamento allo sport, ma nella scuola media, da quasi dieci anni è attivo il progetto BOTOLO, che nasce con l’idea di avvicinare allo sport il maggior numero possibile di ragazzi attraverso un approccio non competitivo ed agonistico, privilegiando gli interessi ed i bisogni degli alunni stessi, proponendo diverse attività sportive, sviluppate grazie all’intervento delle associazioni sportive cittadine e di tecnici presenti sul territorio. Il successo dell’iniziativa ha portato alla creazione dell’associazione Scolastica Sportiva BOTOLO con sede presso la scuola media statale Ramella di Loano con lo scopo di potenziare all’interno del progetto educativo e formativo la cultura e la pratica delle associazioni sportive.
In collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente, anche quest’anno, si svolgerà il progetto Occhio ai Rifiuti, nato con l’intento di promuovere il rispetto dell’ambiente e la crescita dell’impegno civile. I bambini saranno coinvolti in una gara amichevole di raccolta differenziata che si chiuderà con una festa in cui saranno premiate le classi più attive. Sempre in collaborazione con l’ufficio ambiente, i bambini della scuola materna ed elementare saranno coinvolti nella Festa della Natura, iniziativa che parte dall’esigenza di riqualificare un’area urbana e dalla volontà di promuovere il rispetto delle aree verdi.
Infine, a cura del Corpo Polizia Municipale, sarà promosso anche quest’anno il progetto di Educazione Stradale rivolto agli alunni della scuola primaria, media e secondaria superiore di Loano, con una serie di iniziative che hanno l’obiettivo di rendere i giovani più informati sui loro diritti e doveri.
L’investimento su questi progetti che coprono l’intero ciclo scolastico (dalla scuola dell’infanzia alle scuole superiori) sarà di oltre centomila euro.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli