Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15252 del 13 Settembre 2007 delle ore 12:25

Loano, tutto pronto per il Raduno degli Alpini

[thumb:4099:r]Loano. Conto alla rovescia a Loano per il Raduno degli Alpini. Si attendono in città più di quindicimila penne nere provenienti da Piemonte, Liguria, Val d’Aosta e Francia. L’amministrazione comunale, ha concesso un’autorizzazione straordinaria nei giorni 14, 15 e 16 settembre per un mercatino di oggetti da collezionismo, libri, stampe, cartoline, ma anche abbigliamento militare e accessori sportivi da montagna. Il tutto sul lungomare di Loano. Inoltre, questa mattina è stata emessa una ordinanza per autorizzare “Artigianalmente mestieri in piazza”, mercatino dell’artigianato e degli artisti, per il giorno 15 settembre, in piazza Massena. Venerdì 14 settembre, a dare il via al programma della giornata sarà, alle ore 10.00, l’omaggio ai Monumenti ai Caduti di Loano. Alle ore 17.00, avverrà il trasferimento a Savona, dove si svolgerà la Commemorazione dell’Ottantesimo anniversario del Monumento ai Caduti. Per l’occasione giungeranno a Savona numerosi alpini, come nel lontano 18 settembre 1927, quando il re Vittorio Emanuele III inaugurò il Monumento. Quest’opera fu realizzata dallo scultore sestrese Luigi Venzano che con il bozzetto “Rintocchi e Memoria” vinse il concorso indetto dall’Associazione delle Madri e delle Vedove dei 522 Savonesi Caduti nella Grande Guerra. Il Monumento in bronzo è stato realizzato con la fusione di decine di cannoni ed è posto su una base di granito.
Da 80 anni ogni sera alle ore 18 la campana del Monumento scandisce 21 rintocchi, uno per ogni lettera dell’alfabeto, rinnovando il ricordo dei Caduti di tutte le guerre. Alle ore 17,30, presso il Monumento ai Caduti saranno resi gli onori al Labaro e al Gonfalone della città e nell’occasione sarà inaugurato e benedetto il nuovo Vessillo della sezione savonese dell’A.N.A. Alle ore 21.00 la festa delle Penne Nere torna a Loano, dove sul palco del Cinema Teatro Loanese si terrà il concerto del Coro Monte Cauriol. Formazione vocale dallo stile inconfondibile e dalle splendide armonizzazioni, il Coro Monte Cauriol si caratterizza per un repertorio di stampo popolare. Il Cauriol si richiama ad un’idea di canto spontaneo con una tecnica fuori dal comune, continuamente curata, che permette esecuzioni incredibili. Il coro presenterà un programma di brani celebri, che sembrano senza tempo, brani che interpretano non solo la pace delle immense solitudini dell’alta montagna, ma anche i pensieri, le aspirazioni, i ricordi di chi, nel passato, in quelle montagne ha vissuto ed ha composto e cantato queste canzoni… Cauriol è un coro in cui ci sono sempre stati numerosi alpini, e con gli alpini il coro ha sempre avuto una stretta affinità. Le canzoni alpine, infatti, costituiscono ancora oggi un patrimonio di storia, di cultura e di sentimenti che il coro contribuisce a salvare e a valorizzare.
Sabato 15 settembre, nella mattinata si svolgerà la Riunione del Consiglio Direttivo Nazionale. Nel pomeriggio alle ore 16,30 dal mare arriverà il Labaro A.N.A. che accompagnerà le cerimonie al Monumento ai Caduti di Loano e la sfilata fino in Piazza Italia. Qui si svolgerà la consegna del Premio “Alpino dell’anno”, riconoscimento istituito nel 1973 dalla Sezione A.N.A. di Savona. Si tratta di un premio nazionale che intende sottolineare e valorizzare azioni morali ed eroiche ritenute meritevoli, mettendo in evidenza il senso di servizio verso il prossimo, la solidarietà e la disponibilità ad azioni svolte senza clamori e nella quotidianità, in pieno carattere con lo “Spirito Alpino”. Il Premio Alpino dell’Anno 2006 in congedo sarà consegnato a Rino Berlendis, classe 1937, dell’A.N.A. Sezione di Bergamo – Gruppo di Zogno per l’attività continuata volontariamente per 25 anni in aiuto delle popolazioni africane afflitte da guerre e povertà.
Il Premio Alpino dell’Anno 2006 in armi andrà al C.le VFP1 Enzo Formisano, effettivo al 6° Reggimento Alpini di Brunico, che riceve il riconoscimento per aver collaborato attivamente con gli agenti di polizia giudiziaria consentendo agli stessi di recuperare un ingente quantitativo di pericoloso materiale esplosivo custodito senza alcuna cautela all’interno di un complesso residenziale densamente abitato e nei pressi di spazi dedicati ai bambini. Seguirà poi la cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria alla Brigata Alpina Taurinense che sarà consegnata dal Sindaco di Loano, Angelo Vaccarezza al Comandante pro-tempore Gen. B. Federico Bonato. Alle ore 21.00, nell’Arena estiva Giardino del Principe, si svolgerà il concerto del Coro e della Fanfara dei Congedati della Brigata Alpina Taurinense, formazione che riunisce i coristi che hanno fatto parte del Coro B.A.T.
Domenica 16 settembre, l’ammassamento è previsto per le ore 9.00 sul lungomare di Borghetto S.S. Alle 10.00 partirà la sfilata che percorrerà il lungomare Marconi fino in piazza Mazzini, e poi Corso Roma fino in Piazza Cadorna dove avrà sede la tribuna delle autorità. Il corteo romperà le fila in piazza Italia. La manifestazione si chiuderà alle ore 17.00 con l’ammaina bandiera. In occasione del 10° Raduno del 1° Raggruppamento sarà emesso uno Speciale Annullo Filatelico Commemorativo per una busta e una serie di cinque cartoline. La timbratura avrà luogo il 16 settembre, nella zona di Ammassamento, sul Lungomare Marconi, dalle ore 8.30 alle 11.30 e nel Palazzo Comunale di Piazza Italia dalle 11.30 alle 15.00. È stata, inoltre, coniata una medaglia ricordo che si potrà acquistare presso gli Stands degli Alpini, i Posti Tappa e gli Stand Filatelici speciali allestiti con le Poste Italiane. Infine, è stata organizzata una Lotteria che offrirà al vincitore una macchina o una crociera.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli