Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15250 del 13 Settembre 2007 delle ore 11:10

Savona, droga: Luciano Ferro si è costituito

[thumb:89:r]Savona. Si è presentato questa mattina alle 8,30 presso il comando dei carabinieri di Savona, accompagnato dal suo avvocato, Luciano Ferro, il marittimo savonese accusato di spaccio di stupefacenti che martedì 28 agosto, braccato dalla polizia, si era reso protagonista di una rocambolesca fuga per evitare la cattura. Il quarantacinquenne, ex comandante della Sarpom di Vado, era letteralmente sparito nel nulla dandosi alla latitanza. Inseguito dagli agenti della squadra mobile, che avevano scoperto 50 grammi di cocaina in una cascina di sua proprietà in località Santuario, aveva fatto perdere le proprie tracce inoltrandosi nei boschi sulle alture savonesi. L’uomo era riuscito a sfuggire ai poliziotti che avevano persino sparato alcuni colpi di pistola in aria a scopo intimidatorio. Da quel momento non aveva fatto più ritorno nella sua abitazione in via Giacchero né si era più fatto vedere in giro. Lo scorso marzo il savonese era già finito in manette per la detenzione di 12 grammi di cocaina, ma nel processo era stato assolto. Stamane ha deciso di costituirsi e affrontare le proprie responsabilità, accompagnato dal suo legale, l’avvocato Rosanna Rebagliati. Ferro verrà ora interrogato dagli uomini della squadra mobile della Questura, che da tempo si occupano della sua vicenda.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli