Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15247 del 13 Settembre 2007 delle ore 10:11

Savona, UIL-FPL chiede incontro con ASL2 per stabilizzazione dei lavoratori

Savona. La UIL-FPL di Savona, nel prendere atto dei “nuovi” assetti che hanno ridisegnato il vertice della ASL 2 di Savona, “decisione puramente politica e che, per tanto, non ci appassiona ne ci appartiene”, ritiene che sia assolutamente necessario riaprire al più presto il tavolo negoziale tra la ASL 2 , le OO.SS. ed RSU. “Molti sono i problemi che devono ancora trovare soluzione, troppi quesiti restano ancora senza risposta e ciò produce forti difficoltà ai lavoratori del comparto”, sottolinea in una nota la UIL-FPL, che chiede un primo incontro tra le parti sulla stabilizzazione del precariato nella ASL2, con tempi certi per gli espletamenti delle selezioni e loro utilizzo, auspicando che l’intero protocollo possa pervenire alla Regione Liguria  entro e non oltre il 30 settembre; inoltre, si chiede di disciplinare l’istituto del part-time, con un apposito regolamento che, allo stato attuale delle cose, può essere una soluzione per non permettere che, l’assegnazione selvaggia, casuale e priva di ogni logica dei dipendenti che richiedono ed ottengono questo diritto, possa gravare non sull’amministrazione, ma su altri lavoratori che non chiedono o non possono chiedere questa condizione. “Da mesi, se non da anni, attendiamo invano che l’azienda produca una bozza di tale regolamento…”. Altro punto la piena ed immediata applicazione di quanto contenuto nel “nuovo” Contratto Integrativo Decentrato, sottoscritto e ratificato da mesi, ma ancora in molte delle sue parti non applicato se non addirittura disapplicato: banca delle ore, accesso alla mensa, moratoria sugli straordinari…”noi non accettiamo che restino solo mere dichiarazioni di intenti, la UIL-FPL non ha sottoscritto tale documento solo per “togliersi un fastidio”, lo ha sottoscritto perché lo ritiene utile per i lavoratori e ne pretende l’immediata esigibilità, cosi come predente che l’amministrazione onori l’impegno che a suo tempo ha assunto, cioè di fornirne copia ad ogni lavoratore”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli