Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15319 del 14 Settembre 2007 delle ore 14:25

Basket, Coppa Italia: debutto vincente per il Riviera Vado

Vado Ligure. Sorrisi e qualche sospiro per la prima uscita ufficiale del Riviera Vado Basket, neopromosso nel campionato di serie B d’Eccellenza, che ieri sera ha debuttato nella “Summer Cup”, la Coppa Italia di categoria, con una vittoria al tempo supplementare (96 – 90) ai danni del Lago Maggiore. Una vittoria raggiunta con qualche brivido ma che ha lasciato a dirigenti, tecnici e pubblico la convinzione che la nuova stagione sarà appassionante e regalerà spettacolo, anche se, prudentemente, in casa del Riviera ricordano che ci sarà da lottare parecchio. Il gruppo ha già dimostrato di essere molto unito e lo ha fatto dedicando la vittoria al capitano Paolo Patria, relegato in tribuna da un brutto infortunio ad un ginocchio: tutti i giocatori in panchina indossavano una maglietta con il numero 12 (quello di Patria) e con la scritta “Paolo c’è”. E lui era in tribuna a soffrire incitando la sua squadra. In campo, con la fascia di capitano Marco Guerci, uno degli artefici della promozione dell’anno scorso e ormai legato “a vita” alla società vadese: quando verrà il momento di appendere le scarpe al chiodo la stella del Riviera proseguirà la carriera nel basket come dirigente, sempre a Vado. Tutto intorno un pubblico già caldissimo accorso numeroso per seguire il Riviera nel pallone pressostatico di Vado.
La partita. Il Lago Maggiore prova a partire con grinta nel tentativo di mettere paura al Riviera ed accumulare un certo vantaggio. I vadesi però reagiscono bene: Leva scatta in contropiede e smarca Nobile sotto canestro portando il Riviera sul 9 – 8. Il vantaggio dei biancorossi aumenta fino a 14 – 8 con tre liberi di Bocchini. Ad infiammare il pubblico ci pensa poi Guerci con un tiro da tre che porta i vadesi sul 19 – 11, il vantaggio massimo, perché poi i piemontesi recuperano fino al 21 – 19. Nella seconda frazione si gioca filo dell’equilibrio e dal +2 per i vadesi si passa al +3. E’ Bertinelli a mettersi in luce con una tripla che raccoglie una standing ovation da parte del pubblico per il 41 – 38.
Dopo l’intervallo lungo gli ospiti provano di nuovo a ripartire forte. Nobile e Bertinelli con tiri da tre respingono l’assalto e tengono il 49 – 45. E quando i piemontesi insistono provando a portarsi in vantaggio, pareggiano Guerci (53 – 53) e Leva (56 – 56 con una tripla). Il Lago Maggiore però continua a pressare, riuscendo a chiudere il terzo tempo in vantaggio 58 – 62. Nella quarta frazione ancora Guerci strappa una tripla da applausi accorciando le distanze, mentre Matalone lotta senza sosta sotto canestro: il nuovo acquisto ligure firma il 65 – 65 e subisce fallo. Sbaglia però il tiro libero, ma si riscatta subito dopo siglando il 67 – 65 su azione. Si gioca sempre sul filo dell’equilibrio: Bocchini da tre riporta in vantaggio Vado (70 – 68), pareggia il gialloblù Conti (38 anni portati con eleganza). Ad una manciata di secondi dalla sirena Trionfo lotta come un leone per agguantare il 77 – 76, ma i piemontesi riescono a pareggiare ancora una volta. Sull’80 – 80 si va al tempo supplementare.
A questo punto il Riviera riesce a chiudere i conti: Bocchini firma d’autorità l’89 – 85 e, con una tripla, il 92 – 90. Guerci conquista con esperienza un fallo in difesa a tre secondi dalla fine e firma su turi liberi il 94 – 90. Ma c’è ancora spazio per l’ultimo show: Leva riesce ad intercettare la rimessa degli ospiti e lancia subito per il capitano Guerci che insacca il 96 – 90 proprio sul suono della sirena finale.
Soddisfatto a fine gara il coach vadese Alessandro Crotti: “I ragazzi si sono mossi bene. In queste partite il risultato conta ancora relativamente, ma posso essere soddisfatto. Giocavamo contro una squadra ben disposta in campo e con giocatori di un certo livello. E’ stato un test vero”. Sorride anche il presidente del Riviera, Roberto Drocchi: “Siamo in una categoria nuova e dobbiamo abituarci a vincere. In campo abbiamo messo una buona intensità di gioco e ottenuto una vittoria importante anche per il morale. Ma non dobbiamo illuderci, abbiamo davanti una stagione in cui bisognerà lavorare duro per mantenere i risultati. Sono contentissimo per la risposta avuta dal pubblico: tanti spettatori, nonostante fosse solo la Coppa e con la concorrenza televisiva di molti appuntamenti di rilievo. Per la prima volta non dobbiamo faticare per iniziare la stagione con le tribune piene. Il pubblico ci ha voluto dimostrare di essere già pronto per il campionato”.
Il prossimo appuntamento per il Riviera Basket è in programma sabato alle ore 21 ad Asti per la seconda sfida della “Summer Cup”. La società vadese si presenterà ad Asti con grande entusiasmo per il doppio successo di ieri: quello sul campo e quello ottenuto in mattinata, con la presentazione dello sponsor principale e del secondo sponsor, due aziende di primissimo piano, Tirreno Power e Bossarino, che hanno deciso di abbinare il loro marchio all’avventura sportiva che vivranno i biancorossi in B d’Eccellenza.
Il tabellino:
Riviera Basket Vado – Lago Maggiore 96 – 90
(parziali 21 – 19, 41 – 38, 58 – 62, 80 – 80, 96 – 90)
Riviera Vado Basket: Benedusi ne, Trionfo 5, Bocchini 20, Moreno 1, Leva 8, Bertinelli 6, Guerci 29, Nobile 17, Matalone 10, Bernardi, Ficetti ne, Ferri ne. Allenatore: Crotti.
Lago Maggiore: Rossetti 10, Loro 4, Bianchi 3, Masieri 15, Cissè 9, Biardone, Mariani 7, Ganeto 21, Conti 16, Parente 5. Allenatore: Ciocca.
Arbitri: Canestrelli (Genova) e Volpe (La Spezia).


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli