Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15329 del 15 Settembre 2007 delle ore 07:42

Turismo: il trend del 2006 fa moderatamente sperare

Provincia. Come cambia il turismo in provincia di Savona? In attesa di tirare le somme definitive della stagione estiva appena trascorsa, i dati relativi al consuntivo dell’anno 2006 consentono di tracciare un quadro della situazione determinando il trend del settore. L’anno scorso gli alberghi della provincia savonese hanno registrato 833 mila arrivi, con un incremento del 3,6% rispetto all’anno precedente. Anche il numero delle presenze, oltre 4 milioni e 200 mila, segna un recupero: +1,1%. In aumento la componente straniera, con un incremento del 3,7% negli arrivi e del 2% nelle presenze, in particolare per quello che riguarda l’afflusso di visitatori tedeschi. Il 23% degli arrivi alberghieri del Savonese è dall’estero, per un totale di 192.600 ospiti. Se aumentano i tedeschi, calano però i flussi svizzeri, che rivelano una diminuzione del 5,9% negli arrivi e dell’8,1% nelle presenze. Negativo anche il dato dei turisti in arrivo da Austria, Paesi Bassi e Stati Uniti. In aumento invece i visitatori svedesi, francesi e britannici. Particolare infine il boom dei neocomunitari turisti romeni, che superano in numero i norvegesi. Quanto agli italiani, si è contato un aumento dello 0,9% negli arrivi e del 3,6% nelle presenze alberghiere. Il dato rilevante è che le giornate di permanenza media continuano a diminuire: dalle 5,5 giornate del 2005 alle 5,4 giornate del 2006 per gli italiani, mentre scende a 4,3 giornate la permanenza media degli ospiti stranieri.
Le strutture alberghiere disseminate sul territorio savonese stanno subendo una progressiva flessione della clientela. Lo dimostrano le statistiche dell’ultimo decennio. In dieci anni, dal 1996 al 2006, gli arrivi sono scesi da 886.000 ai già citati 833.000 (-6%). Anche le presenze alberghiere, nello stesso periodo di riferimento, sono diminuite: da 5.587.000 a 4.273.000 (-23,5%). In un decennio le presenze tedesche si sono addirittura dimezzate, passando da 616 mila a 301 mila, con una riduzione dunque del 51,1%. Ma la tendenza negativa si presenta anche nella capacità alberghiera: alla fine del 2006 la provincia di Savona è in grado di offrire 29.722 posti letto attraverso l’offerta turistica di 690 alberghi. Rispetto all’anno precedente il numero di esercizi è calato del 3,6% ed il numero dei letti del 3%. Un fenomeno che ha toccato tutte le strutture ad eccezione dei tre stelle. Per quanto riguarda l’offerta extra alberghiera, la provincia di Savona è in grado di proporre 70 alloggi agro-turistici, 65 campeggi, 144 appartamenti in affitto gestiti in forma imprenditoriale e ben 70 mila alloggi privati in affitto.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli