Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15461 del 19 Settembre 2007 delle ore 07:49

Blocco del raddoppio ferroviario, per Confindustria “ernome danno”

Ponente. “Il blocco del raddoppio ferroviario comporta problemi sia per il futuro che per il presente. Confidiamo in una celere definizione dei problemi di carattere economico tra Ferrovial ed Italferr auspicando l’intervento del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al fine di scongiurare quello che per il nostro territorio costituirebbe un enorme danno”. Lo ha dichiarato in una nota Confindustria Imperia, intervenendo nella questione riguardante il blocco dei lavori per il raddoppio della Ferrovia, tra San Lorenzo al Mare e Andora. “Lasciare i cantieri fermi arrivati a questo stato di avanzamento dei lavori – aggiunge Confindustria – produrrebbe notevoli ripercussioni non solo in termini economici ma anche in termini di disagio a tutta la popolazione residente sulle aree interessate dal tracciato. La riunione in Prefettura costituisce senza dubbio un importante punto di partenza per definire una strategia comune al fine di porre delle soluzioni ai problemi che hanno prodotto la situazione attuale, primo fra tutti la crescita dei costi per lo smaltimento degli inerti nelle discariche. Altro rilevante problema più volte denunciato da Confindustria Imperia è quello dei pagamenti che anche in questo caso sta creando tensioni finanziarie all’impresa al punto da aver causato il blocco dei lavori”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli