Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15450 del 19 settembre 2007 delle ore 06:49

Lavoro nero: una decina le istanze di regolarizzazione in Liguria

Regione. Sono solamente una decina in Liguria le istanze di regolarizzazione presentate dai datori di lavoro per la messa in regola di lavoratori in nero. Il dato preoccupante è emerso a margine del convegno “Emergere dal nero conviene”, svolto in Camera di Commercio a Genova e organizzato dalla Commissione regionale per l’emersione del lavoro non regolare. L’opportunità è prevista dalla legge finanziaria 2007 (art. I, commi da 1192 a 1201) che dà la possibilità al datore di lavoro, attraverso il versamento delle somme dovute a titolo di oneri contributivi e assicurativi, l’estinzione dei reati in materia e delle sanzioni amministrative e la sospensione per un anno, delle ispezioni e delle verifiche nella materia in oggetto i regolarizzazione. Il termine per la presentazione delle istanze, salvo proroghe, è il 30 settembre. “Lo scarso numero delle istanze presentate è un segnale sicuramente negativo perché riconosco che il lavoro nero in questa regione c’é e molto; il fatto che le imprese non abbiano accolto questa opportunità è un segnale estremamente negativo – commenta Enrico Vesco, assessore al Lavoro della Regione Liguria – Dovremo mettere a sistema tutta una rete di maggiori ispezioni e maggiori controlli che anche con le ultime normative nazionali e regionali hanno inasprito molto le pene e le sanzioni per gli imprenditori”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli