Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15553 del 20 Settembre 2007 delle ore 17:38

Basket, Tirreno Power vittoriosa ad Omegna

Vado Ligure. Terza sfida della “Summer Cup”, la Coppa Italia di serie B maschile, e seconda vittoria per la Tirreno Power Riviera. I vadesi hanno riscattato la sconfitta di misura sofferta ad Asti con una prova di carattere, mettendo in cassaforte un risultato importante su un parquet decisamente ostico. Un buon viatico in vista del girone di ritorno, che comincerà sabato a Borgomanero e vedrà poi il Riviera disputare le ultime due partite in casa.
Era la partita della nostalgia per il coach vadese Alessandro Crotti e per Marco Guerci, che proprio da Omegna sono approdati l’anno scorso in riva al mar Ligure dopo aver portato la squadra piemontese in B d’Eccellenza al termine di una splendida cavalcata. La Tirreno Power Riviera si è aggiudicata la partita con quattro punti di vantaggio, capitalizzando al meglio un incontro che si è subito dimostrato particolarmente equilibrato, con i padroni di casa decisi a “non lasciar passare lo straniero” e con i liguri desiderosi di mettere in cassaforte due punti preziosi per gestire con più tranquillità le prossime sfide.
Già nel primo quarto le due squadre si sono affrontate a viso aperto, senza troppi tatticismi, ed infatti il pubblico ha applaudito alcune fasi di gioco altamente spettacolari. Il ritmo sostenuto ed i frequenti tiri dalla lunga distanza centrati dalle ali di entrambe le squadre hanno regalato una bella partita. Nel secondo periodo è stato il Riviera a premere maggiormente sull’acceleratore: il coach Crotti ha chiesto ai suoi giocatori di cercare di aumentare il vantaggio sull’Omegna, ma una difesa a zona non ancora calibrata alla perfezione ha permesso ai padroni di casa di infilare una serie di canestri che hanno consentito loro di riportarsi sotto di una sola lunghezza.
Al rientro dopo l’intervallo lungo, le squadre sono apparse un po’ stanche ed è aumentata la tensione in campo. Il nervosismo ha influito sulle percentuali al tiro ed il gioco in generale è diventato piuttosto spezzettato dai falli. Il play vadese Leva ha rimediato, in uno scontro di gioco, una gomitata alla nuca che lo ha costretto a rimanere a terra per alcuni preoccupanti minuti, alla fine si è rialzato ma ha comunque dovuto abbandonare la partita. Al suo posto Crotti ha gettato nella mischia il giovane Moreno, classe 1990, che già nelle precedenti gare si era messo in luce per grinta e velocità. L’Omegna ha approfittato della situazione di incertezza nel Riviera per tentare il sorpasso. Ed infatti il terzo quarto si è chiuso con i piemontesi in vantaggio di un punto. Anche l’ultimo periodo si è rivelato molto equilibrato e costantemente interrotto dai falli. La Tirreno Power, però, ha avuto la forza di riportarsi in vantaggio e di amministrarlo con saggezza, sebbene con qualche difficoltà, fino al fischio finale. «Siamo contenti del risultato, ottenuto con una prova di grande carattere” ha affermato subito dopo la gara il presidente del Riviera, Roberto Drocchi. “Ora però pensiamo alle condizioni di Leva, che ci ha fatto preoccupare. Il colpo alla testa è stato molto violento».
Il prossimo appuntamento vedrà il Riviera scendere in campo sabato 22 alle ore 21 sul parquet di Borgomanero per la prima gara di ritorno del girone eliminatorio contro il Lago Maggiore Castelletto Ticino. A dirigere l’incontro saranno Federico De Felice di Monza e Andrea Vanoli di Castiglione Olona.
Il tabellino:
Paffoni Omegna – Tirreno Power Vado 78 – 82
(parziali 21 – 24, 41 – 42, 58 – 57, 78 – 82)
Paffoni Omegna: Pozzi 6, Confente 2, Marino 22, Gallea 6, Scrocco 7, Gironi 1, Ferraro 5, Maffioli 0, Evotti 10, Sacco 25, Guala ne, Zivic 2. Allenatore: Roberto Russo.
Tirreno Power Riviera Vado: Trionfo 9, Bocchini 16, Moreno 8, Leva 5, Bertinelli 5, Ferri ne, Guerci 13, Nobile 17, Matalone 7, Bernardi 2. Allenatore: Alessandro Crotti.
Arbitri: Nicola Ranaudo (Milano) e Manuel Tomasoni (Mercallo).


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli