Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15603 del 21 Settembre 2007 delle ore 14:01

Nuovo look di luce a Sassello per “Love Amaretto”

Sassello. In occasione della rassegna “Love Amaretto”, che partirà domani a Sassello, Enel ha messo in atto una serie di interventi di ambientalizzazione delle reti di energia elettrica e di illuminazione del centro storico per valorizzare uno dei borghi più suggestivi della Provincia di Savona. Il progetto di valorizzazione del borgo di Sassello era stato inserito nel programma di Enel che in sinergia con l’amministrazione comunale si poneva l’obiettivo del recupero ambientale del centro storico, attraverso interventi mirati sulla rete elettrica di distribuzione. Alla base dell’intesa alcune considerazioni condivise: l’energia elettrica è un bene importante, la sua disponibilità e diffusione è un indice del benessere di una società e un elemento determinante per lo sviluppo economico e sociale; l’ingegneria, l’architettura e l’ambiente sono e possono diventare componenti di una presenza attenta ai valori ambientali intesi nel loro significato complessivo. In particolare nell’antico borgo, l’intervento ha determinato anche una razionalizzazione complessiva della rete di distribuzione. Infatti articolandosi in più fasi e prevedendo la realizzazione di canalizzazioni interrate e la ricostruzione delle prese di alimentazione delle singole forniture ha permesso la rimozione dei cavi di bassa tensione, circa 1500 metri, dalle facciate di alcuni palazzi e abitazioni, restituendo al borgo il suo antico aspetto. “Dietro questo progetto – ha dichiarato Giovanni Noli, responsabile Enel di Zona Savona – c’è stato un grande lavoro. A spingerci in questa direzione non c’è stata solo la volontà di valorizzare uno dei Borghi più suggestivi della Provincia, ma anche la convinzione che ingegneria e ambiente, se gestiti con intelligenza, possano non solo convivere ma addirittura diventare complementari”. Ma il “nuovo look” per Sassello non si ferma qui. All’interno della manifestazione “Love Amaretto” Enel Sole, leader nel settore illuminazione pubblica ed artistica, darà una nuova luce ad alcuni siti di pregio del centro storico. Nello specifico l’impianto di illuminazione andrà a valorizzare: il Palazzo municipale; il Campanile e la Chiesa della SS. Trinità; la Piazzetta Barbieri; il Palazzo Gervino. L’impianto, nonostante la sua valenza temporanea, è in linea con i requisiti che la società Enel Sole richiede alle sue installazioni, e che comunque intende proporre alla città di Sassello per i futuri interventi manutentivi e di ammodernamento degli impianti di pubblica illuminazione; tali requisiti possono essere così schematizzati: flusso luminoso contenuto nella dimensione dei manufatti; utilizzo di apparecchi con elevata efficienza luminosa; consumi energetici contenuti e notevole risparmio sul costo della bolletta elettrica (potenza complessiva dell’impianto di circa 1 solo kW). Nel dettaglio l’impianto prevede la posa di n. 7 proiettori per illuminazione architetturale a luce bianca, con lampade a vapori di alogenuri metallici da 70 e 150W. Enel Sole intende fornire con questo nuovo impianto di illuminazione, un significativo contributo alla valorizzazione della cultura e della storia di Sassello, mettendo a disposizione della collettività il suo bagaglio di esperienza e le sue conoscenze tecnologiche.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli