Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15622 del 22 Settembre 2007 delle ore 07:30

Florovivaismo: la Regione Liguria alla fiera Hortus Hungaricus di Budapest

Regione. La Regione Liguria a Budapest a Hortus Hungaricus, una fiera che consolida sempre più la sua importanza nel panorama florovivaistico attirando numerosi espositori non solo ungheresi, ma anche stranieri, e che si svolge da ieri a domenica 23. La Liguria partecipa con la presenza dell’assessore regionale Giancarlo Cassini anche alla luce della piattaforma logistica che nell’anno nuovo vedrà la luce in Ungheria con la creazione di un’area attrezzata per la commercializzazione e la distribuzione dei fiori, piante, e prodotti vivaistici italiani anche nei paesi limitrofi.
La società mista, con il progetto elaborato dalla Regione Liguria che ne è capofila, si chiama “Viridarium Hungary”, e ne fanno parte l’Ice (Istituto per il commercio con l’Estero), e le Regioni Liguria, Lombardia, Piemonte e Toscana. Viridarium Hungary è per il 96% di proprietà di Viridarium Italy, di cui fanno parte, fra gli altri, il Consorzio Florcoop di Sanremo e la cooperativa L’Ortofrutticola di Albenga, e per il 4% Andras Feldhoffer, floricoltore ungherese.
Nella giornata di apertura di ieri, 21 settembre, l’assessore Cassini ha partecipato, sempre a Budapest, alla presentazione di Viridarium, magistralmente organizzato dall’ufficio ICE Di Budapest, con la gradita presenza dell’ambasciatore italiano in Ungheria, Paolo Guido Spinelli, e con la straordinaria presenza di più di 90 produttori ed operatori ungheresi. L’assessore ha sottolineato nel suo intervento che il progetto ha una caratteristica fondamentale, quella di far sì che i produttori italiani siano i protagonisti di questa importante operazione commerciale, nata con la massima trasparenza, e che questa debba affermarsi con una profonda collaborazione tra i due paesi e le rispettive filiere florovivaistiche.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli