Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15664 del 23 Settembre 2007 delle ore 11:26

Basket, la finalissima del “Trofeo delle Palme” è Biella – Cantù

Loano. Alle 17 finale per il terzo posto tra Racing Parigi e Solsonica Rieti; alle 19 finale per il primo posto tra Angelico Biella e Tisettanta Cantù. Questo è il programma odierno del 19° “Trofeo delle Palme” che si sta disputando a Loano. Ieri infatti, nella prima semifinale,  l’Angelico Biella ha battuto per 72 – 65 la Racing Parigi (16 – 19, 37 – 39, 58 – 58 i parziali dei primi tre quarti). La squadra di coach Bechi si è quindi imposta in rimonta, allungando solo nell’ultimo periodo.
Altrettanto avvincente è stata la seconda semifinale. La cronaca. Finley, Bonora, Mian, Hurd, Helliwell è il quintetto base che coach Lino Lardo manda in campo per la Solsonica Rieti. E’ Cantù ad aprire con una tripla ma Rieti risponde subito con Mian. A 8′ 05″ è 6 – 3 per la Solsonica con canestro di Helliwell. E’ ancora l’australiano a segnare 30″ più tardi; inoltre subisce il fallo e segna il libero aggiuntivo: con il cronometro a 7′ 28″ il punteggio è di 9 – 3 per Rieti. A 5′ 56″ la schiacciata di Hurd per l’11 – 5. A meno di 5′ dalla fine del primo quarto c’è l’esordio in campo di Kotti che entra insieme a Sow. Al 6° Cantù accorcia le distanze: 14 – 12. A 3′ 22″ Francis pareggia per la Tisettanta: 14 – 14. A 2′ 19″ Sow va in lunetta: 2/2 e di nuovo +2 per Rieti (16 – 14). La Solsonica chiude il primo quarto avanti di 6 punti (20 – 14).
Dopo poco più di un minuto del secondo quarto i reatini sono avanti di 7 punti: 24 – 17. Rieti riesce a mantenere la testa avanti di quattro/sei lunghezze fino al 5° quando Wood riporta Cantù a -1 (26 – 25) con un’azione da tre punti. Segna un libero Helliwell a 3′ 49″ dal riposo (27 – 25). Impatta Cantù con Francis a 3′ 02″ dalla fine del secondo quarto. A 2′ 46″ Finley va in lunetta per un fallo subito sul tiro da tre punti: 2/3 per lui e Solsonica a +2 (29 – 27). Risponde Francis per il nuovo pareggio della Tisettanta. 2/2 ai liberi a 1′ 28″ per Rugolo, entrato in campo nel secondo quarto: 31 – 29. A 18″ dall’intervallo Rieti è avanti di 9 punti (38 – 29) con 7 punti consecutivi di Finley.
Nel terzo quarto, con il cronometro che segna 7′ 38″, Cantù torna a -4 (41 – 37). E’ Rugolo a dare a Rieti il nuovo +8 (45 – 37) a 6′ 47″ con 4 punti consecutivi. Hurd segna per il +9 di Rieti al 5° (49 – 40), ma poi la Solsonica permette a Cantù di accorciare le distanze: 51 – 47 a 4’03” dalla fine del terzo quarto con tripla di Mazzarino. A 3′ 12″ canestro di Brown e la Tisettanta è pericolosamente a -1 (51 – 50). Sow in lunetta fa 1/2 (52 – 50), poi Francis pareggia a 2′ 32″ dalla terza sirena (52 – 52) e sarà massimo equilibrio fino alla fine. Il terzo quarto si conclude sul 56 – 54 per la Solsonica Rieti.
Il cronometro è a 8′ 40″ quando Mazzarino sigla il vantaggio di Cantù (58 – 59). Canestro di Hurd per Rieti a 7′ 29″ (60 – 61). Al 4° tripla di Wood e canestro di Abukar per il vantaggio di 6 punti della Tisettanta (60 – 66), break che riuscirà a mantenere. A 1′ 20″ azione da tre punti per Rieti: Hurd segna, subisce fallo e mette dentro il libero aggiuntivo (66 – 71). E’ lui a rubare palla nella successiva azione di Cantù e Finley va a canestro: la Solsonica è a -3 a 55″ dalla sirena finale (68 – 71). A 31″ Francis fa 2/2 dalla lunetta dopo il fallo di Sow (68 – 73) e la partita è ormai chiusa: il finale è 68 – 75 per la Tisettanta. Miglior realizzatore dell’incontro Finley (Solsonica) con 18 punti. Questi gli scores dei singoli:
Solsonica Rieti: Cavoli, Carter, Finley 18, Rugolo 6, Bonora 2, Sow 4, Hurd 17, Helliwell 12, Prato 4, Kotti, Rizzo, Livera, Mian 5. Allenatore: Lardo.
Tisettanta Cantù: Casini, Wood 11, Valenti, Mc Grath 5, Mazzarino 13, Cukinas 2, Squarcina, Brown 15, Francis 17, Abukar 12. Allenatore: Dalmonte.
Tiri da 2: Rieti 21/37, Cantù 19/27; tiri da 3: Rieti 3/15, Cantù 9/23; tiri liberi: Rieti 17/24, Cantù 10/12.
Alessandro Giuliani, vice allenatore della Solsonica Rieti, analizza così la sconfitta: “Abbiamo fatto un piccolo passo indietro rispetto al primo torneo giocato. E’ pur vero che stamattina abbiamo fatto un’ora e mezzo di allenamento. Il nostro intento è quello però di essere pronti per la prima partita di campionato. C’è stato impegno da parte di tutti. Chiediamo però maggiore attenzione nei particolari. Dobbiamo giocare più di squadra e nei momenti di difficoltà non dobbiamo risolvere i problemi da soli”.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli