Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15667 del 23 Settembre 2007 delle ore 17:35

Serie D: il Savona vede allontanarsi la vetta, ancora sconfitto il Vado

[thumb:2313:r]Savona. Alessandria e Biellese calano il tris. E, se ancora ci fosse stato qualche dubbio, fanno capire che le vere favorite per la vittoria di questo girone sono loro. Riesce difficile pensare ad un’altra candidata al successo finale. Di certo non è il Savona che è nuovamente andato vicino alla conquista di un’altra vittoria immeritata, ma questa volta è stato raggiunto dalla Sanremese. Al Bacigalupo è andata in scena una partita povera di emozioni. Sulle tribune erano presenti circa 600 spettatori (sembrano lontani i tempi in cui le sfide con la Sanremese attiravano il grande pubblico) di cui un’ottantina ospiti. Gli ultras hanno esposto uno striscione con la scritta “società adesso non C sono più scuse”, a sottolineare il malcontento per diversi fattori: dall’aumento del prezzo del biglietto alla scelta di un allenatore poco gradito dalla tifoseria, ma soprattutto la squadra allestita che non è all’altezza degli squadroni su cui possono contare Alessandria e Biellese. La Sanremese, allenata dall’ex capitano biancoblu Roberto Biffi che è stato accolto da un lunghissimo applauso, è partita subito forte. Nel primo minuto Curabba ha impegnato già Giribaldi e al 10° Prunecchi, su punizione, ha colpito prima la traversa e poi il palo. La cronaca della partita è poverissima e le emozioni si limitano alle reti. Al 52° Prunecchi ha una buona occasione ma viene fermato da Giribaldi; sul cambio di fronte Soragna viene atterrato dal portiere Fantini: ammonizione e rigore. Minieri trasforma. A differenza delle partite con il Casale ed il Vado gli striscioni non sono riusciti a mantenere il vantaggio ed hanno subito il pareggio all’ultimo minuto quando Prunecchi ha calciato in rete una punizione dai 25 metri. A fine partita parte della tifoseria savonese ha contestato la società e si è spostata dalla gradinata alla tribuna per parlare con qualche dirigente. Ma, non è ancora chiaro il motivo, sono scattati alcuni tafferugli fra tifosi e Polizia: tuttavia la situazione è tornata alla normalità nel giro di pochi minuti. Invece tifosi della Sanremese, rentrando con un treno regionale verso casa, si sono scontrati con una ventina di ultras dell’Imperia che li hanno attesi alla fermata di Imperia Oneglia. Al momento in cui si è fermato il treno sono avvenuti lanci di torce e incidenti. Sul posto sono intervenute delle volanti e le forze dell’ordine hanno arrestato due imperiesi.
Se il Savona si allontana già nettamente dal vertice, il Vado sta ancora peggio. Anche ad Imperia non ha sfigurato ma è stato nuovamente battuto. I rossoblu hanno ceduto al 74° quando Marsiglia ha realizzato un calcio di rigore. La squadra di mister Ferraro resta sul fondo della classifica con il Casale. Anche i nerostellati sono nuovamente andati vicini a smuovere quota 0, ma senza riuscirci. Sul campo della Sestrese al 60° Tondi ha risposto al vantaggio locale di Ramenghi al 16°; ma a 2′ dal termine Bianchi ha segnato il goal della vittoria dei genovesi. Un’altra ligure che esulta è la Lavagnese: nell’anticipo di ieri ha sconfitto 2 – 1 la Novese. Marcature di Cappanelli al 13° e Pierotti al 35° per i locali, di Giglio per gli ospiti al 37°.
Davanti a tutti c’è quindi l’inarrestabile Biellese. Santoro è rimasto a secco ma ci ha pensato Lazzaro a liquidare il Saluzzo con una tripletta: 22′, 58′ e 73′ i minuti delle reti. I bianconeri sono tallonati dall’Alessandria che ha superato il Sestri Levante. Grigioneri già in vantaggio al 2°: scambio Artico – Laveno e palla per Cretaz che si allunga in spaccata e mette in goal. Al 61° Artico serve Balestri smarcandolo in area con uno splendido tocco sotto, l’attaccante controlla e raddoppia. Al 79° è lo stesso Artico a chiudere i conti.
Due possibili outsiders cedono il passo: Ciriè e Pro Belvedere. Il Ciriè è stato battuto nel derby torinese dal Lottogiaveno: partita decisa al 54° quando in una mischia sottoporta Caricato ha toccato per ultimo sorprendendo il proprio portiere. Nella sfida tra gli ex bomber savonesi Grabinski ed Uccello ha prevalso quest’ultimo: al 40° si è procurato un calcio di rigore e lo ha trasformato portando la sua Rivarolese ad abbattere le velleità dei gialloverdi.
Muove la classifica il Derthona che trova un ottimo pareggio a Rivoli. Locali in vantaggio al 7° con Daddi, pareggio tortonese al 40° con Cesari che insacca di testa su azione di calcio d’angolo. Al 54° Ammendolea viene pescato solo in area con un bel traversone che attraversa tutta l’area di rigore, la sua girata è vincente. All’86° ancora un calcio d’angolo ospite, ancora un colpo di testa: questa volta di Cocito che regala il primo punto stagionale all’undici di mister Tufano.
La 4° giornata ha registrato 5 vittorie interne, 2 esterne e 2 pareggi:
Alessandria – Sestri Levante 3 – 0
Biellese – Saluzzo 3 – 0
Ciri̬ РLottogiaveno 0 Р1
Sestrese – Casale 2 – 1
Imperia – Vado 1 – 0
Lavagnese – Novese 2 – 1
Pro Belvedere Vercelli – Rivarolese 0 – 1
Rivoli – Derthona 2 – 2
Savona – Sanremese 1 – 1
La classifica si sta “allungando” in fretta: la Biellese è a punteggio pieno, tallonata dall’Alessandria, mentre Vado e Casale sono ancora a secco.
1° Biellese 12
2° Alessandria 10
3° Lavagnese 9
3° Imperia 9
5° Rivoli 8
5° Savona 8
7° Ciriè 7
7° Sanremese 7
7° Rivarolese 7
10° Pro Belvedere Vercelli 6
11° Sestrese 5
12° Sestri Levante 4
12° Lottogiaveno 4
14° Novese 3
15° Saluzzo 1
15° Derthona 1
17° Casale 0
17° Vado 0


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli