Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15747 del 25 Settembre 2007 delle ore 15:07

Val Bormida: l’assemblea dei sindaci approva il decentramento catastale

[thumb:592:r]Millesimo. L’assemblea dei sindaci ha approvato nella riunione di ieri la proposta di adesione al servizio catastale decentrato in forma associata con la Comunità Montana Alta Val Bormida. La legge finanziaria 2006 prevedeva la possibilità per i Comuni di esercitare direttamente od in forma associata attraverso le Comunità Montane, le funzioni catastali ad oggi esercitate dall’Agenzia del Territorio. Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 giugno 2007 sono state fissate le modalità di gestione per l’avvio del decentramento. E’ stata prevista la possibilità, da parte dei Comuni, di optare fra tre soluzioni: quella di primo livello limita le funzioni a quelle di consultazione delle banche dati ed al rilascio delle visure e certificazioni; quella di secondo livello estende gli adempimenti anche alla verifica e registrazione delle dichiarazioni di aggiornamento e delle variazioni dei dati catastali. La terza opzione comprende tutte le funzioni delegate. I Comuni della Val Bormida hanno deciso di avviarsi in questa prima fase, verso l’opzione di secondo livello riservandosi di avvalersi della facoltà di acquisire anche le funzioni del terzo livello non appena questo sarà possibile in ordine agli aspetti tecnico amministrativi e comunque, entro il termine ultimo previsto dall’attuale normativa. La scelta della seconda opzione è stata ritenuta opportuna al fine di consentire l’avvio graduale del servizio e quindi essere pronti per la soluzione completa non appena la struttura organizzativa potrà dirsi collaudata. Così afferma Sergio Gallo, Presidente della Comunità Montana: “L’esercizio in forma associata attraverso la Comunità Montana rappresenta per i Comuni della Val Bormida senz’altro una valida soluzione in quanto garantisce la migliore qualità del servizio ed il contenimento dei relativi costi ed agisce secondo la natura associativa del nostro ente”. La Comunità Montana ed i Sindaci riuniti in assemblea hanno concordato, per garantire la migliore funzionalità ed efficacia del servizio catastale a favore del bacino di utenza, di strutturare l’organizzazione della nuova struttura prevedendo l’istituzione di sportelli localizzati sul territorio. In particolare, presso la Comunità Montana Alta Val Bormida vi sarà l’attivazione e l’organizzazione dello sportello catastale decentrato di Millesimo, che svolgerà tutte le attività di Front Office e di Back Office ai sensi dell’art. 3 comma 1 e comma 2, lettera B del DPCM del 14/06/2007. Presso il Comune di Cairo Montenotte sarà attivato uno sportello catastale decentrato con una organizzazione di Front Office: consultazione e certificazione; acquisizione e trattazione richieste di aggiornamento (intestazioni, toponomastica, ecc.) ed acquisizione pratiche di aggiornamento tecnico (docfa, pregeo, ecc). Infine, presso ogni Comune, su richiesta del Comune stesso, sarà possibile aprire uno sportello di consultazione della banca dati catastale unitaria nazionale, con il rilascio delle visure catastali informatizzate. Il Presidente Gallo esprime la propria soddisfazione per il positivo risultato ottenuto: “La gestione decentrata risponde sia alle aspettative dei singoli cittadini che chiedono visure catastali, e sia alle esigenze dei tecnici e professionisti che hanno bisogno di servizi più complessi e specifici, meglio in termini di funzionalità territoriale di quanto non possa offrire un servizio centralizzato che ha sede presso un unico polo provinciale. La nostra Comunità Montana assicura tutto il suo impegno per garantire la massima efficacia alle scelte ad oggi adottate”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli