Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15787 del 26 Settembre 2007 delle ore 14:07

Burlando sulla mozione di sfiducia: “Sono tranquillo”

“Aspetto con la massima tranquilittà la giornata di venerdì”. Così il presidente della Regione Claudio Burlando in vista del consiglio regionale straordinario convocato per venerdì mattina per discutere la mozione di sfiducia presentata dai consiglieri di minoranza a seguito dell’ormai noto caso che ha visto il presidente percorrere un tratto dello svincolo autostradale di Genova Aeroporto contromano. In merito alle accuse sollevate ieri dal capogruppo di Alleanza Nazionale in Regione, Gianni Plinio, che aveva dichiarato che Burlando sfugge alle proprie responsabilità, il presidente della Regione ha replicato: “Ho subito parlato con chi mi doveva punirmi, Polizia, Prefetto e Questore. Non vedo proprio alcuna mancanza istituzionale da parte mia”. Il presidente ha poi parlato dell’articolo pubblicato dal quotidiano Avvenire: “Ho letto con grande interesse il servizio che oggi l’Avvenire dedica alla vicenda che mi ha coinvolto. E ho ringraziato il direttore per la correttezza dell’informazione ed il lettore che ha inviato al giornale la lettera pubblicata”. Così il presidente della Liguria Claudio Burlando ringrazia il direttore di Avvenire Dino Boffo per lo spazio dedicato al caso nelle lettere titolato “Burlando, un ‘caso’ da ridimensionare” dove tra l’altro si pubblica il testo scritto dal presidente della Regione Liguria e pubblicato sul suo blog. “Obiettivamente credo che l’episodio, per come è stato raccontato, e per la verosimiglianza che ad un certo punto il racconto stesso aveva assunto – scrive Boffo – vada doverosamente ridimensionato. Nel clima fatalmente giacobino di questi mesi, ha finito per assumere un contorno esagerato”. “Mi auguro che si faccia sempre più strada – ha aggiunto Burlando – l’autentica versione di un episodio in cui ho commesso un errore di guida, subito ammesso, di cui mi sono scusato e per cui pagherò come è giusto, ma senza alcun comportamento scorretto da parte mia”.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli