Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15858 del 27 Settembre 2007 delle ore 18:03

Il Comune di Ceriale retto dal commissario prefettizio

[thumb:4350:r]Ceriale. Si è recato questa mattina nel palazzo municipale di Ceriale per notificare il provvedimento di sospensione degli organi di governo della città, Renato Bartoli, il commissario prefettizio designato per reggere le sorti del Comune sino a nuove elezioni. E’ infatti Bartoli, viceprefetto vicario, che è stato chiamato ad intervenire dopo la caduta della giunta comunale guidata dal sindaco Pietro Revetria. Ieri gli otto consiglieri di minoranza Costa, Bartolozzi, Bertolotto, Fiorito, Lenzi, Roatta, Romano e Viano, più l’assessore al bilancio Pier Carlo Nervo, hanno rassegnato le proprie dimissioni provocando l’immediata capitolazione dell’amministrazione cerialese. Ultimo atto del consiglio comunale era stata, l’altra sera, l’approvazione dell’avvio dell’iter procedurale per la realizzazione del porto turistico, votata all’unanimità da maggioranza e opposizione. Dopo l’uscita dalla maggioranza della Margherita, nei mesi scorsi, la coalizione del primo cittadino Revetria poteva contare solo su un voto di scarto sull’opposizione. Dati i dissapori tra Nervo e il sindaco, durante i lavori dell’assemblea il primo si era riservato di votare secondo coscienza. Di qui la decisione che ha portato alle dimissioni in massa dei nove consiglieri. Il commissario prefettizio Bartoli formulerà a breve la proposta di scioglimento del consiglio comunale, che poi dovrà essere decretato con atto proprio del Presidente della Repubblica, su iniziativa del ministro dell’Interno.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli