Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15838 del 27 settembre 2007 delle ore 15:34

Regione, approvato progetto di legge su finanziamenti per il commercio

Regione. E’ stato approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Industria Renzo Guccinelli, il progetto di legge di riforma degli incentivi al commercio che tra le altre iniziative prevede il censimento e la valorizzazione delle botteghe storiche liguri. Dopo l’approvazione del testo unico sul commercio, dei provvedimenti attuativi e della legge sul commercio equo-solidale con quest’ultimo provvedimento si completa il quadro legislativo sul tema. “Con questo atto – spiega l’assessore regionale all’Industria e al Commercio – Renzo Guccinelli – abbiamo voluto da un lato riformare gli strumenti previsti a livello regionale, abrogando cinque leggi e dall’altro riunificare sotto un’unica legge gran parte delle disposizioni relative alle agevolazioni alle imprese commerciali, tenendo conto che nei confronti del commercio la Giunta regionale ha destinato tra il 2005 e il 2007 un totale di 28 milioni di euro, a dimostrazione del grande valore che riconosciamo a questo settore”.
La legge che stanzia per il 2007 2,7 milioni di euro a cui si aggiungeranno ulteriori risorse nel bilancio regionale 2008, contiene 27 articoli e tra gli elementi principali contenuti nel testo prevede:

– Incentivi in conto interessi per la riqualificazione della rete distributiva in grado di favorire la ristrutturazione edilizia dei locali e l’acquisto degli arredi;
– Incentivi per la sicurezza che comprendono non solo contributi per la videosorveglianza, ma anche per l’installazione di impianti di sicurezza, antifurto e porte blindate;
РAgevolazioni ad iniziative congiunte tra operatori privati e soggetti pubblici, vengono riconfermati nel loro impianto gli interventi a favore dei CIV, i centri di via, e contemporaneamente estesi anche ai mercati, cio̬ alle aree pubbliche, dove i privati potranno costituirsi in consorzi congiuntamente con i Comuni;
– Valorizzazione delle botteghe storiche presenti in Liguria, dopo il loro censimento ad opera dei Comuni, attraverso incentivi per il restauro conservativo;
– Agevolazioni per l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese, attraverso il rafforzamento del ruolo dei Confidi, organismi istituzionali che mettono a disposizione delle piccole imprese fondi di garanzia, e l’aumento dei fondi;
– Agevolazioni per la creazione di imprese commerciali attraverso prestiti gestiti da Filse, la Finanziaria regionale, a tassi agevolati.

Nella presente legge non sono definite le aliquote di intervento regionale, che saranno individuate in una fase successiva dopo l’approvazione da parte della Giunta delle modalità attuative successive alla valutazione del consiglio regionale.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli