Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15893 del 28 settembre 2007 delle ore 14:14

Usura ed estorsione: tre arresti della guardia di finanza

[thumb:2789:r]Savona. Gli uomini del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Savona, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal locale tribunale, hanno tratto in arresto, questa mattina, i fratelli Giuseppe e Francesco Torsello, rispettivamente di 57 e 55 anni, nati entrambi a Mottola (Ta), unitamente a Giuseppe Di Giorgio, 63 anni, originario di Canicattì (Ag). I tre arrestati sono ritenuti responsabili dei reati di usura ed estorsione a danno di alcune persone residenti nella zona di Savona e di Imperia. Giuseppe Torsello è di fatto domiciliato a Savona, Giuseppe Di Giorgio risiede a Vado Ligure, mentre Francesco Torsello è residente ad Arcugnano (Vi). In particolare, così come ricostruito dagli investigatori delle fiamme gialle durante la fase delle indagini preliminari iniziate nello scorso mese di aprile e coordinate dalla Procura della Repubblica di Savona, i tre hanno erogato prestiti di denaro ad alcune persone che si trovavano in precarie condizioni economiche, pretendendo successivamente la restituzione delle somme con l’applicazione di tassi di interesse abbondantemente superiori ai limiti fissati dalla legge, con percentuali che variavano dal 130 al 240 per cento su base annua. Nel corso delle indagini sono anche emersi episodi di gravi minacce contro le vittime, per costringerle al pagamento delle somme illecitamente pretese, facendo leva anche sullo stato di evidente soggezione psicologica venutasi a creare nei rapporti tra strozzini e usurati. Uno degli arrestati, Francesco Torsello, è attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Arcugnano (Vi), in base alla normativa antimafia. E’ tuttora in fase di quantificazione, anche sulla base degli elementi acquisiti nel corso delle perquisizioni effettuate presso i domicili degli indagati, l’ammontare dei prestiti erogati ed il numero delle persone danneggiate.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli