Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15942 del 30 Settembre 2007 delle ore 20:38

Basket, la Tirreno Power è fuori dalla Coppa Italia

[thumb:2029:r]Vado Ligure. Una Tirreno Power Riviera a corrente alternata lotta, illude, ma alla fine si arrende alla corazzata della Paffoni Omegna. Sono infatti gli ospiti a fare risultato ed a conquistare il passaggio al secondo turno della “Summer Cup”, la Coppa Italia, di serie B maschile. Con la sconfitta di Castelletto Ticino sul campo dell’Asti (79 – 70), la partita di Vado Ligure diventava quindi decisiva per il passaggio del turno.
Ma la Tirreno Power, con Guerci ancora a mezzo servizio, ha chiuso con una sconfitta il suo cammino di Coppa Italia per merito dell’Omegna, apparso più preciso e determinato. Eppure la voglia di imporsi c’era tutta: lo ha dimostrato anche Romeo Trionfo, espulso nella partita precedente, che ha ottenuto il diritto di giocare pagando di tasca sua, in accordo con la società, l’ammenda necessaria a commutare la squalifica.
Il primo quarto si gioca sui binari dell’equilibrio, con Omegna decisamente agguerrita. In particolare gli ospiti schierano una difesa arcigna e ben piazzata. Qualche giocata ad effetto accende il pubblico, ma la partita viaggia sul filo dell’equilibrio ed il primo parziale si chiude con i piemontesi meritatamente in vantaggio 20 a 23. Dopo il primo intervallo, l’Omegna rientra in campo molto convinta, mentre il Riviera appare un po’ impacciato, tanto che gli ospiti si portano nel giro di pochi minuti sul + 10. Crotti chiama subito time out, Trionfo sente molto la partita e suona la carica con la tripla del 27 – 33: è il momento migliore della Tirreno Power. Sempre Trionfo smista alcuni passaggi precisi che permettono prima a Bertinelli e poi a Bocchini di esaltarsi dalla linea da tre. Ed al 5’ il tabellone segna 33 – 35. Poco dopo è Bernardi ad infiammare il pubblico con una tripla che porta, ad un minuto dalla fine, al primo vantaggio vadese: 39 – 37.
Dopo l’intervallo lungo le due squadre appaiono ancor più motivate. Il risultato di Asti – Castelletto fa balenare nei giocatori l’idea di conquistare il passaggio al secondo turno. La tensione sale ed il bel gioco ne risente per qualche errore da entrambe le parti e, forse, anche degli arbitri. I tifosi si accendono, il Riviera resta in vantaggio fino a 50″ dalla fine, poi subisce il ritorno di Omegna che chiude il quarto sul 56 – 61. Arriva l’ultima frazione di gioco. La Paffoni continua a spingere, Vado soffre in attacco e gli avversari raggiungono il massimo vantaggio sul 58 – 67. La Tirreno Power non molla e si riporta sotto di tre punti a metà tempo, ma non basta. Gli ospiti mantengono il vantaggio e lo incrementano fino ad arrivare al + 11 (71 – 82) quando mancano 1’ 43’’. Gli ultimi 100 secondi servono solo per fissare il punteggio.
“Troppi errori e troppe sbavature” ha commentato il coach valdese Alessandro Crotti, “ci eravamo quasi messi a posto quando abbiamo attraversato tre minuti di follia passando da +6 a –5. Abbiamo perso più per demeriti nostri che per meriti dell’Omegna”. Il Riviera esce dalla Coppa, ma raccoglie comunque gli applausi del pubblico. Da lunedì riprende la preparazione per il campionato, che comincerà il 14 ottobre con la trasferta a Forlì. La settimana dopo la prima sfida in casa. La campagna abbonamenti per il campionato di B d’Eccellenza prevede prezzi accessibili per attirare il pubblico (si giocherà nel palasport di Quiliano, dotato di oltre 1200 posti). Questi i prezzi: 150 Euro per il posto numerato per l’intera stagione (compresi eventuali playoff o playout, e con in omaggio il “kit” con sciarpa, berretto e dvd con le immagini della promozione dell’anno scorso); 90 Euro il posto intero per la regular season; 50 Euro il ridotto per gli under 14.
Il tabellino:
Tirreno Power Vado – Paffoni Omegna 76 – 86
(parziali 20 – 23, 42 – 41, 56 – 61, 76 – 86)
Tirreno Power Riviera Vado: Benedusi,  Trionfo 8, Bocchini 7, Leva 5, Bertinelli 8, Ferri ne, Guerci 8, Nobile 21, Matalone 10, Bernardi 9, Marchetti ne. Allenatore: Alessandro Crotti.
Paffoni Omegna: Pozzi 5, Confente 24, Gallea, Scrocco 16, Gironi 12, Ferraro 16, Evotti 1, Sacco 7, Guala ne, Zivic 5. Allenatore: Roberto Russo.
Arbitri: Canestrelli (Genova) e Volpe (La Spezia).


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli