Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16055 del 03 Ottobre 2007 delle ore 13:57

Il taglio delle Circoscrizioni

Tra le proposte per ridimensionare i costi della politica spicca l’eliminazione delle circoscrizioni per le città con meno di 100.000 abitanti e il taglio indiscriminato del numero dei consiglieri comunali.
Il governo parte dai livelli più bassi e più vicini al cittadino per evitare di ridurre le spese inerenti ai suoi componenti ed ai suoi sostenitori alle camere.
Il Presidente della Camera Bertinotti esulta perché è riuscito a bloccare gli aumenti degli stipendi dei parlamentari (agganciati a quelli dei magistrati) per 5 anni. Ma non si parla di certo, ad esempio, di dimezzare i compensi dei singoli deputati o dello stesso presidente della Camera.
Il governo più numeroso della storia del nostro paese si guarda bene dal ridurre i dicasteri o dal diminuire le retribuzioni, e addossa la colpa dei costi della pubblica amministrazione a Comuni e Circoscrizioni, i cui consiglieri partecipano alla vita politica in molti casi per passione e non certo per un rimborso spese che a volte non supera i 100 Euro mensili.
Prodi e i suoi ministri cercano in questo modo di dare un contentino a chi grida contro la politica, senza toccare i veri costi sproporzionati imputabili a parlamento, governo, europarlamento. A questi devono aggiungersi, per esempio, le consulenze affidate all’esterno da qualsiasi livello delle amministrazioni nonostante esistano appositi uffici statali o amministrativi e i CdA puramente politici delle società consortile e controllate, che troppo spesso pagano il conto dell’inesperienza a livello aziendale delle persone che le guidano.
Credo che non si debba agire sulla qualità ma sulla quantità, riducendo ad ogni consigliere e ad ogni parlamentale, dalla più piccola circoscrizione sino all’Europarlamento, il compenso. Questo manterrebbe inoltre maggiormente vivo l’interesse in coloro che vogliono amministrare e governare per passione e per l’interesse dei cittadini, sia a livello local che nazionale, allontanando chi talvolta lo fa per un semplice ragionamento economico

Alessandro Venturelli


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli