Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16080 del 04 Ottobre 2007 delle ore 10:09

Il traffico di hashish da Torino ad Albenga: domani gli interrogatori

[thumb:4375:r]Albenga. Saranno interrogati domani a Savona dal giudice per le indagini preliminari Donatella Aschero sei dei dieci arrestati nell’operazione antidroga dei carabinieri che ha sgominato un traffico di hashish tra Torino e Albenga: Filippo La Rocca, 36 anni, residente ad Albenga ma di origini messinesi, l’etiope Mohamed Saddam Nassar, 43 anni, l’albenganese Luigi Pappalardo, 31 anni, cerialese, Luigi Albano e agli albenganesi Vincenzo Volturana e Matteo Wilson Portesi .Secondo il sostituto procuratore Alessandro Bogliolo, il ruolo di questi ultimi tre indagati nel traffico di hashish sarebbe marginale rispetto agli altri componenti dell’organizzazione. Si svolgeranno invece in Piemonte gli interrogatori di Davide Andolino, 32 anni, residente a Torino, Vincenzo Garoia, 35 anni, di Ronco Canadese, Francesco Lastella, 33 anni, di Borgaro Torinese; Giovanni Roccadoro, 21 anni, abitante ad Albenga ma domiciliato a Carmagnola (Torino) sottoposti a provvedimento cautelare dalla magistratura. Garoia, Andolino e Lastella avrebbero avuto il ruolo di grossisti, consegnavano l’hashish a Pappalardo, titolare di un’azienda agricola in regione Terraconiglio a Salea, il quale avrebbe ceduto la droga a Roccadoro (arrestato nell’aprile scorso) in blocchi da cinque chilogrammi e quest’ultimo, a sua volta, avrebbe venduto lo stupefacente a una quindicina tra consumatori e presunti spacciatori. Questa la rete del traffico di stupefacenti ricostruita dalla magistratura e dai carabinieri della compagnia di Albenga.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli