Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16101 del 04 Ottobre 2007 delle ore 16:08

Savona: gli studenti del Liceo Grassi con i volontari dell’AVO

Savona. Gli studenti maggiorenni del Liceo Scientifico Orazio Grassi saranno i protagonisti di un progetto socio sanitario di solidarietà presso l’AVO dell’ospedale S. Paolo di Savona. Gli studenti, inizieranno a seguire e a partecipare da lunedì prossimo alle attività dei volontari AVO all’interno delle unità operative del nosocomio savonese. Nell’anno scolastico 2006/2007, nei mesi di aprile e di maggio, si sono svolti gli incontri tra i referenti delle Istituzioni per definire la fase progettuale. Si sono confrontati gli elementi specifici e si è pervenuti alla stesura di un piano di lavoro. E’ stata inviata una circolare informativa a tutte le classe 4° sulle finalità dell’AVO, con la scheda di adesione per chi fosse interessato all’esperienza. Sono stati individuati 22 studenti, che hanno partecipato ad un incontro di formazione svolto presso il Liceo nel mese di settembre. Nell’anno scolastico 2007/2008 si sviluppa invece la fase dell’accoglienza, che ha avuto inizio con un incontro preliminare cui hanno partecipato il Direttore Sanitario della ASL 2 dott.ssa Claudia Agosti, il Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico “O. Grassi” di Savona prof.ssa Gabriella Viganego, il personale medico dei reparti individuati: il Direttore dell’U.O. Organizzazione Presidi Ospedalieri avv. Rosavio Bellasio, il Direttore U.O. Chirurgia Osp. S. Paolo dott. Angelo Schirru, il Direttore Dipartimento Medico ad indirizzo Emato-oncologico Dott. Rodolfo Tassara e i dirigenti dell’Associazione Volontari Ospedalieri tra cui la Prof. Donvito Presidente AVO Savona. Gli studenti realizzeranno la loro esperienza in corsia accompagnati da volontari AVO esperti. Qui saranno presenti un pomeriggio alla settimana, da ottobre a dicembre, per un impegno complessivo di 25 ore. Al termine dell’esperienza verrà rilasciata dall’AVO una certificazione che potrà valere come credito formativo.
Verrà inoltre ripetuto l’incontro tra i ragazzi, il dirigente scolastico, i dirigenti medici dell’ASL2 ed i referenti AVO per  analizzare insieme la loro esperienza ed ascoltare le loro opinioni. “Riteniamo che questo progetto sia ripetibile ed estensibile ad altri Istituti Scolastici Superiori. Segnaliamo inoltre che il progetto è stato scelto dall’Ufficio Scolastico regionale per rappresentare la Liguria a livello nazionale per i progetti “Scuola del Volontariato” previsto dal Ministero della Pubblica Istruzione nel Piano per il benessere dello studente”, afferma in una nota l’ASL2 Savonese.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli