Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 15821 del 05 Ottobre 2007 delle ore 09:23

Albenga, bioetica: tavola rotonda sul testamento biologico

[thumb:4362:r]Albenga. Il Centro Aiuto Vita ingauno, insieme all’Associazione Scienza e Vita ingauna, organizza questa sera , al Cinema Ambra di Albenga, una tavola rotonda sul tema “Il testamento biologico: parole chiare per non bluffare”. All’occasione di confronto hanno aderito diverse personalità del mondo politico. Parteciperanno gli onorevoli Elisabetta Gardini (Forza Italia), Emanuela Baio (L’Ulivo), Luca Volontè (Udc) ed il professor Salvatore Nicoscìa (medico anestesista). Saranno inoltre presenti i parlamentari Eugenio Minasso e Giorgio Bornacin di Alleanza Nazionale ed Egidio Banti dell’Ulivo. L’incontro avrà inizio alle ore 20,45. Modererà il dibattito il giornalista Massimiliano Lussana.
“E’ fondamentale lavorare per diffondere il più possibile quella che è la sacralità della vita, dal concepimento alla morte naturale – dice il dottor Eraldo Ciangherotti, presidente del CAV ingauno e vicepresidene del Movimento per la Vita Ligure – Abbiamo avviato un progetto culturale innovativo per mantenere forte l’impegno in una battaglia culturale che sicuramente non parte dalla maggioranza dei mass media ma che raccoglie certamente l’interesse della maggioranza della gente comune”.
“La tavola rotonda organizzata ad Albenga per dibattere di un argomento tanto attuale quanto urgente come il testamento biologico è una grande occasione per sensibilizzare le persone ad essere informate su uno dei temi più dibattuti negli ultimi tempi – osserva Ginetta Perrona, presidente di Scienza e Vita ingauna – Testamento biologico ed eutanasia sono, infatti, lo specchio di una realtà che sta cambiando. L’umana comprensione per l’esasperazione e il dolore non può prescindere dal tener conto del fatto che la vita umana è degna di rispetto non soltanto quando la si può definire sana”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli