Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16136 del 05 Ottobre 2007 delle ore 12:15

Ferrania, avviato un progetto per il reinserimento occupazionale

Cairo Montenotte. La Ferrania Tecnologies Spa di Cairo Montenotte e la società San Lorenzo di Imperia sono l’oggetto di due provvedimenti per il reinserimento occupazionale approvati oggi dalla giunta della Regione Liguria, su proposta dell’assessore alla Politiche Attive del Lavoro Enrico Vesco. Per l’azienda della Valbormida, che sta ancora attraversando una crisi produttiva ed occupazionale anche per i lavoratori dell’indotto, la Provincia di Savona, d’intesa con l’Unione Industriali, i sindacati, Confartigianato, Cna ed aziende esterne colpite dalle difficoltà di Ferrania, ha avviato un progetto per il reinserimento occupazionale per quest’ultimi, attualmente in cassa integrazione o in mobilità. Il progetto, denominato “Life-Progetto lavoratori indotto Ferrania”, è rivolto ad un massimo di 25/30 lavoratori che saranno inseriti in un percorso di formazione. Il progetto prevede un rimborso mensile di 309 euro, un voucher formativo di 1.000 o 500 euro a seconda della durata del corso ed un incentivo di 5.000 euro alle aziende per ogni singola assunzione a tempo indeterminato. Per il progetto la Regione ha stanziato 200.000 euro. Un’iniziativa analoga è stata adottata dalla giunta regionale per l’azienda San Lorenzo di Imperia che produce e commercializza con consegne a domicilio olio di oliva extravergine, vini, prodotti alimentari, che ha chiuso la sede di Imperia licenziando il personale del call center, servizio svolto in gran parte da personale femminile. Anche per la San Lorenzo è stato predisposto un progetto di outplacement, in collaborazione con l’Agenzia Liguria Lavoro e la consigliera di Parità della Provincia di Imperia e le organizzazioni sindacali. Alla Provincia di Imperia per questo progetto la giunta Burlando ha assegnato un contributo di 35.000 euro.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli