Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16160 del 06 ottobre 2007 delle ore 07:59

Finale, rinviato a giudizio per violenza sessuale e calunnia

Finale Ligure. Il sostituto procuratore Alberto Landolfi ha chiesto il rinvio a giudizio di un uomo di 49 anni, sudamericano senza regolare permesso di soggiorno. L’extracomunitario fu arrestato nel maggio scorso dai carabinieri. I capi d’accusa rivolti all’uomo sono violenza ai danni di una bambina di sei anni e calunnia nei confronti di un maresciallo dei carabinieri. Era da tempo alle dipendenze di famiglia del ponente savonese ed approfittando del rapporto di fiducia che lo legava a coloro i quali lo ospitavano, ha potuto più volte avvicinare la piccola, spogliandola e toccandola nelle parti intime. Il padre della bambina lo sorprese e lo denunciò. Il sudamericano inoltre sostenne che il maresciallo dei carabinieri che lo aveva interrogato subito dopo l’arresto, gli aveva estorto la confessione, contenuta nel verbale di spontanee dichiarazioni a sua firma, dopo averlo violentemente malmenato e minacciato con l’arma in dotazione. Tali accuse si sono rivelate false. Il magistrato ha ipotizzato un reato che prevede una pena che va da sette a quattordici anni.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli