Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16266 del 09 Ottobre 2007 delle ore 17:12

Aeroporto Panero: il volo per Roma potrebbe restare

[thumb:1291:r]Villanova d’Albenga. E’ quasi certa la continuazione del volo di linea Villanova d’Albenga – Roma anche se ridotto da due ad una tratta giornaliera (il volo delle sette di mattina circa per Roma ed il rientro delle 20 circa dalla capitale) ancora per dodici mesi. Sembra così allontanararsi lo spettro della cancellazione del collegamento prevista per domenica 28 ottobre. E’ quanto è emerso dall’incontro che si è svolto oggi alle 15 presso la sede dell’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova e che ha visto seduti attorno ad un tavolo: il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, il direttore generale dell’E.N.A.C. (Ente Nazionale Aviazione Civile) Silvano Manera, il direttore generale dell’aeroporto di Genova Alberto Lelli, il presidente della Filse (la società finanziaria della Regione Liguria per lo sviluppo economico) Edoardo Bozzo, il presidente dell’Aeroporto di Villanova d’Albenga S.p.a. Pietro Balestra, le guide delle Provincia di Savona e di Imperia rispettivamente Marco Bertolotto e Gianni Giuliano, il presidente della Camera di Commercio imperiese Beatrice Cozzi Parodi, il sindaco di Villanova d’Albenga Domenico Cassiano ed il maggiore azionista privato dell’aeroporto ingegner Camillo Enrile.
Afferma Balestra: “Il governatore ligure ha ascoltato le nostre motivazioni e le nostre esigenze prendendone atto e garantendoci un suo incontro, che avverrà questa domenica con il presidente di Air One Riccardo Toto, per vedere di trovare in qualsiasi modo una formula che garantisca la prosecuzione ancora per un anno di due anziché quattro voli giornalieri. Un’ intesa che sarà poi siglata entro la settimana prossima da un incontro che lo stesso Burlando avrà con il Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi”.
La guida dell’unico scalo del Ponente ligure si è poi fermato a parlare con il direttore generale dell’Enac. “Silvano Manera ci ha assicurato che otterremo a breve la concessione che ci autorizza a dare in subconcessione le aree destinate agli stabilimenti Piaggio – prosegue Balestra -. Questo risultato non era possibile fino ad un mese fa quando c’è stata un apposita modifica normativa. Questo ci consentirà di avere un buon introito finanziario per le casse dell’aeroporto. Non solo. Manera, dopo aver sottolineato come sia di fondamentale importanza tutelare il volo di linea per la mantenere alta la qualità ed il valore dell’aeroporto e dei suoi servizi ha avanzato la proposta di utilizzare il nostro scalo come centro sperimentale per la nuova navigazione in GPS che andrà a mano a mano a sostituire la costosissima ed ormai antiquata navigazione in LS”. Conclude Balestra: “E’ importante ora che gli azionisti si impegnino a mantenere, nell’arco dell’anno, il capitale in pareggio e non in perdita, cosa che hanno fatto fra l’atro finora ma che dovranno compiere con ancora più attenzione perché il bilancio aeroportuale sarà controllato direttamente dagli ispettori dell’ENAC. Il Volo di linea rimarrà probabilmente in piedi grazie all’impegno del consiglio di amministrazione, degli azionisti, dei politici locali ma in particolare del presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e dell’ex ministro Claudio Scajola che, dopo aver consentito allo nostro piccolo scalo di diventare un Aeroporto Internazionale, ci ha sostenuto anche in questo delicato periodo”.
Claudio Burlando ha poi promesso alla guida del Clemente Panero di impegnarsi a breve nell’ottenimento di fondi europei per procedere con investimenti infrastrutturali. “La Regione potrebbe trovare dei fondi, anche europei, per sostenere i futuri investimenti della società di gestione per realizzare nuove infrastrutture tra cui nuovi hangar”, ha detto il presidente della Regione.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli