Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16290 del 11 Ottobre 2007 delle ore 08:16

Gli automobilisti: un soggetto odiato dalla amministrazione comunale di Savona

Ogni giorno che passa, l’amministrazione comunale di Savona evidenzia sempre di piu’ la propria insofferenza verso chiunque possegga un veicolo a motore e persegue la propria politica con tutti i mezzi a sua disposizione: contravvenzioni a raffica, eliminazione progressiva dei posteggi gratuiti, installazione di un pletora di parchimetri senza alcuna remora.
Ho notato pero’ che mentre da un lato il Comune di Savona pretende , dall’altro non e’ del tutto nella legittimita’, infatti la maggior parte dei segnali verticali sul territorio comunale non sono assolutamente a norma. Manca, infatti, nella parte posteriore del cartello il numero, e soprattutto il riferimento delle delibera con cui si impone il rispetto del cartello stradale in oggetto. Ne consegue che qualsiasi sanzione elevata dalla polizia municipale sulla inosservanza di uno di questi segnali, potrebbe essere impugnata dall’utente e oggetto di ricorso presso il giudice di pace competente.
Ma c’e’ un’altra chicca che vale la pena di segnalare : chi viene sanzionato da un vigile urbano di Savona, e deve pagare la relativa contravvenzione, leggendo le istruzioni stampate dietro al foglietto che viene messo sotto il tergicristallo dell’auto, ha solo due alternative: recarsi presso un ufficio postale oppure presso la Cassa di Risparmio di Savona, che evidentemente ha una posizione di monopolio verso gli altri istituti bancari. E questo mi pare discutibile. In tutti i casi si paga una commissione, e ci si deve recare assolutamente e tassativamente presso una sola banca. Perche’ la polizia municipale non apre un ufficio per ricevere i pagamenti delle contravvenzioni senza caricare ulteriormente l’importo della multa di una commissione? Perche’ si condanna l’utente a pagare anche la commissione ? E soprattutto perche’ si escludono tutti gli altri Istituti Bancari dal ricevere i pagamenti delle sanzioni pecuniarie. Che cosa ha di speciale la Cassa di Risparmio di Savona che gli altri Istituti non hanno?

Roberto Nicolick
Consigliere Gruppo Misto


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli