Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16334 del 11 Ottobre 2007 delle ore 11:47

Savona, i Verdi contro la decisione di aprire una nuova discarica

I Verdi savonesi esprimono grande perplessità sulla decisione del Comune di aprire una nuova discarica a Savona. Tale decisione pare porre a rischio la sperimentazione della raccolta differenziata spinta e del metodo “porta a porta”, che si sperimenterà nella zona di Legino – Piazzale Moroni poiché a cosa servirà sperimentare una nuova tipologia di raccolta quando il materiale potrà essere conferito facilmente e in modo indifferenziato in discarica?
La decisione del Comune di Savona imporrà poi una variante al Piano provinciale dei rifiuti e ciò suscita nuovamente preoccupazione poiché il piano è stato approvato dal consiglio provinciale solo nel mese di luglio 2007 e già mostra resistenze e ritardi nella sua applicazione…. andare in variante dopo pochi mesi non rischierà di contribuire ad un suo progressivo abbandono?
In ultimo bisogna poi “sfatare un mito” poiché se la normativa attuale (“codice ambientale” – D.Le.vo 152/2006) rimane in vigore tutte le gestioni delle discariche dovranno andare a gara per cui nulla garantisce che il nuovo impianto ipotizzato rimanga necessariamente a gestione pubblica e soprattutto a “gestione ATA”.
Queste sono solo alcune perplessità poichè continuiamo ad essere convinti che solo una convinta azione politica per ridurre la massa dei rifiuti e soprattutto un’ azione verso una raccolta differenziata spinta, separazione secco – umido, la riduzione degli imballaggi,…possa determinare una reale riduzione dei rifiuti e un miglioramento delle finanze comunali nonché della qualità della vita di tutti i cittadini.

L’Associazione Comunale dei Verdi Savonesi


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli