Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16329 del 11 Ottobre 2007 delle ore 07:30

Savona, vigile urbano assenteista accusato di truffa

[thumb:1693:r]Savona. Con le accuse di truffa aggravata e falso materiale il sostituto procuratore Maria Chiara Paolucci ha chiesto il rinvio a giudizio di un agente della polizia municipale di Savona, Livio G., 49 anni. L’uomo avrebbe reiteratamente protratto le assenze dal servizio per malattia, presentando di volta in volta certificati medici ed evitando così di andare a dirigere il traffico, attività che gli veniva richiesta dal comando. Ogni mese avrebbe addotto motivazioni per restarsene a casa. Secondo quanto sostengono gli investigatori, però, i problemi di salute non gli avrebbero impedito di fare lavori di fatica nel bosco. Da qui l’accusa di truffa. Durante la perquizione della casa del vigile, inoltre, erano stati sequestrati una trentina di timbri di enti pubblici, tra i quali l’Inps e l’Inail. La vicenda giudiziaria risale al 2004. L’udienza preliminare è stata fissata al prossimo 14 dicembre.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli