Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16386 del 12 Ottobre 2007 delle ore 10:42

Guida sicura: più controlli sulle strade provinciali

[thumb:4058:r]Provincia. Dalla primavera 2007 è diventato operativo il Piano Nazionale anti-alcool che si prefigge di coordinare l’attività di prevenzione dei problemi correlati all’abuso di sostanze alcoliche. La campagna che durerà negli anni 2007/2009 prevede azioni strategiche con il coinvolgimento di varie strutture e soggetti sia pubblici che privati oltre alle forze di polizia. La Provincia di Savona è attiva in questo campo con numerose iniziative. In particolare l’Assessorato alle politiche sociali e giovanili della Provincia di Savona ha realizzato questa estate una massiccia campagna di informazione e formazione circa i comportamenti virtuosi in materia di sicurezza stradale e nei luoghi di ritrovo giovanili e denominata “Non farti consumare dall’alcool”. L’iniziativa voluta dall’assessore Lorena Rambaudi è stata realizzata in stretta collaborazione con l’Asl 2 Savonese.
Anche sul piano della vigilanza stradale vera e propria , che deve essere considerata anch’essa una forma di prevenzione per l’abuso di sostanze alcoliche, la Provincia tramite l’Assessore alla Polizia Provinciale Carlo Scrivano, ha voluto dotare di un etilometro il proprio organo di polizia. Gli agenti del comandante Fulvio Terzolo sempre più presenti, per compito istituzionale, sulle strade, collaboreranno con le pattuglie del comandante della polizia stradale di Savona Luca Marchese effettuando servizi congiunti su tutto il territorio provinciale, con un piano di interventi mirati e finalizzati al contenimento di questa particolare violazione del codice della strada, che spesso diventa un potenziale strumento di morte.
A partire dai prossimi giorni sulle strade savonesi vi sarà un’altra pattuglia dotata di questa particolare attrezzatura che si aggiungerà alle altre già presenti, in grado di controllare chi guida sotto l’influenza dell’alcool. I servizi saranno effettuati con turni notturni nei giorni ritenuti più significativi per il consumo e l’abuso di sostanze alcoliche, presidiando in modo particolare il periodo temporale che va dalle ore 22 alle ore 5 del mattino seguente.
Queste attività, peraltro puntualmente sollecitate anche dal Prefetto di Savona, sono collaudate già da diversi anni e dando ottimi risultati. Significativi sono gli esempi dei presidi effettuati nel periodo estivo, sulle principali strade di comunicazione con il Piemonte, la S.P. 334 del Sassello, la S.P. 490 del Melogno, la S.P 453 della Valle Arroscia ed infine la S.P 29 del Cadibona. La collaborazione e il coordinamento interforze per il controllo delle strade della Provincia di Savona hanno permesso di abbassare notevolmente il numero degli incidenti, specialmente quelli a esito mortale che nel passato, in particolare, hanno funestato la S.P. 29.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli