Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16393 del 12 Ottobre 2007 delle ore 10:50

Varazze, infortunio sul lavoro: operaio muore cadendo da una cisterna

[thumb:534:r]Varazze. Infortunio mortale sul lavoro intorno alle 10 nella Cartiera Verde della Liguria nell’entroterra di Varazze, in via Pero, accanto al torrente Teiro. A perdere la vita precipitando da una cisterna è stato un operaio di 38 anni, Gianfranco Viglizzo, di Quiliano. I colleghi dell’uomo hanno immediatamente lanciato l’allarme, ma i soccorsi prestati dai militi della Croce Rossa e dal personale del 118 si sono rivelati inutili. Per l’operaio non c’era più nulla da fare. La salma è stata recuperata dai vigili del fuoco del distaccamento varazzino. L’uomo è precipitato mentre stava effettuando un intervento di manutenzione in una cisterna contenente acqua e solvente alta cinque metri. Ancora da capire come mai abbia perso l’equilibrio. Forse un malore o forse un piede messo in fallo: il trentottenne è precipitato, il suo corpo è rimbalzato su alcuni assi ed è poi finito in una cisterna di circa due metri che conteneva pastacarta, cioè carta allo stato liquido. Gianfranco Viglizzo si era sposato appena un mese fa con una ragazza ucraina di poco più grande di lui e lavorava per una società che si stava occupando della manutenzione alla cartiera. La cartiera di Varazze, che conta una settantina di dipendenti, produce carte ottenute da maceri post-consumo, che arrivano cioè dalla raccolta differenziata domestica e dai rifiuti delle aziende o da propri scarti di lavorazione.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli