Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16414 del 12 Ottobre 2007 delle ore 16:49

Villanova, a gennaio del 2008 il primo mattone dello stabilimento Piaggio

[thumb:4432:r]Villanova d’Albenga. “Abbiamo rispettato gli impegni industriali, i primi mesi del 2008 daremo inizio ai lavori di realizzazione del nuovo stabilimento sul territorio di Villanova d’Albenga nei terreni limitrofi all’Aeroporto”. Così, l’avvocato Valentino Capece Minutolo, consigliere di amministrazione della Piaggio, con la sua dichiarazione, rilasciata stamattina nella sala consigliare del Comune di Villanova d’Albenga dove, assieme a tecnici della Provincia, al sindaco Domenico Cassiano, al presidente dell’aeroporto Pietro Balestra, si sono stabilite le ultime procedure per deliberare il progetto definitivo il prossimo 22 novembre, ha sancito ufficialmente la volontà della Industria Aeronautica di insediarsi nel più breve tempo possibile a Villanova d’Albenga ponendo il primo mattone del nuovo stabilimento anche a gennaio del 2008.
Spiega Minutolo: “E’ stato approvato il lavoro preliminare per il trasferimento dello stabilimento e delle sue infrastrutture. Giovedì 22 novembre presenteremo tutta la documentazione, ormai pronta, eccetto qualche ultimo piccolo aggiustamento, per la sua definitiva approvazione che avverrà, sempre qui in comune a Villanova”.
Soddisfazione anche da parte del sindaco della città delle violette Domenico Cassiano: “Sono favorevole in linea di massima a quello che si definito in ultima istanza stamattina. Chiederò solo, di qui al 22 novembre, alcuni approfondimenti relativi alle opere di urbanizzazione. La presenza di uno stabilimento come quello della Piaggio, che avrà un’area complessiva di 128 mila metri quadri di cui 40 mila coperti e sarà situato sul fianco destro della strada di accesso all’aeroporto, creerà un indotto ed un valore aggiunto non solo per il nostro comune ma per l’intero comprensorio. Sono per ora contrario a progetti logistici che non riguardino strettamente le esigenze della Piaggio o dell’aeroporto e che non siano di intralcio al futuro progetto di insediamento del nuovo golf”.
“Siamo soddisfatti di essere riusciti a concludere l’iter per il trasferimento e le relative concessioni urbanistiche necessarie per la realizzazione dello stabilimento in tempi brevi – sottolinea Pietro Balestra, presidente dell’aeroporto – Ma non solo. In particolare siamo davvero contenti del risultato che abbiamo ottenuto come aeroporto cioè quello di aver conseguito la concessione dell’area demaniale, futura sede della Piaggio che daremo in sub concessione traendone un introito finanziario essenziale per riqualificare il nostro scalo. Questa concessione era impensabile fino ad un mese fa ed il suo conseguimento è stato reso possibile grazie ala modifica di una normativa che siamo riusciti ad ottenere con non pochi sforzi”.

[image:4432:c:s=1:t=La riunione presso il Comune di Villanova]

A breve l’Aeroporto di Villanova d’Albenga riceverà una certificazione dall’E.N.A.C. (Ente Nazionale Aviazione Civile) che darà il giusto valore alle attrezzature all’avanguardia ed alle moderne procedure di decollo e di atterraggio di cui può vantare lo scalo. Dice Balestra: “Si tratta di una certificazione che può esser paragonata alla ISO della comunità europea o alla DOC per i vini che darà al nostro scalo un grosso prestigio e mi auguro un buon ritorno in termini di clientela”.
Per Roberto Peluffo, assessore provinciale all’urbanistica: “Si tratta di un risultato positivo che premia tanti sforzi e che vede in Villanova d’Albenga la sede ideale per una Industria come la Piaggio davvero sinergica con un aeroporto come il Clemente Panero”.
Il Program Manager, Luciano Volpi, ex direttore dello stabilimento Piaggio, esecutore materiale della redazione del progetto di trasferimento, non ha dubbi: “Abbiamo fatto un buon lavoro. Tutta la documentazione sarà presentata il 22 novembre per la deliberazione definitiva ed i lavori potranno avere inizio il prossimo anno”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli