Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16412 del 13 Ottobre 2007 delle ore 07:31

Regione, convenzione con i notai: agevolazioni per le fasce deboli

Regione. I notai della Liguria metteranno a disposizione le proprie competenze professionali gratuitamente o con onorari agevolati alle persone e alle famiglie liguri con minore capacità di reddito. Lo ha comunicato questa mattina il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando nel presentare l’accordo siglato tra Regione Liguria e i Consigli Notarili di Genova, Savona, La Spezia e Imperia. Un’intesa che prevede prima di tutto l’apertura di uno “sportello di informazione gratuita” presso i consigli notarili della regione a disposizione di tutti i cittadini della Liguria, con stretta attinenza all’attività notarile, su vicende giuridiche relative a beni immobili abitativi, al diritto di famiglia e al diritto di successione. Verranno inoltre garantite prestazioni professionali gratuite o a basso costo per una serie di attività quali: procure (speciali per l’incasso di somme e contributi o generali), dichiarazioni (di atto notorio, di successione), testamenti (assistenza alla redazione, pubblicazione), acquisto di prima casa di valore non superiore a 139.000 Euro, e la stipula del contestuale contratto di mutuo. Le persone che usufruiranno delle agevolazioni economiche dovranno appartenere a fasce di reddito con attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) fino a 8.000 Euro, per le quali è dovuto solo il rimborso delle spese, e fino a 16.000 Euro, per usufruire della prestazione convenzionata. “L’iniziativa – sostiene Claudio Burlando, presidente della Regione Liguria – va nella direzione del sostegno alle persone meno abbienti, che spesso non hanno riferimenti consulenziali per comprendere i propri diritti e doveri e non hanno disponibilità per effettuare operazioni di grande importanza per la propria esistenza e quella dei propri cari”. “I notai liguri – aggiunge il notaio Silvestro Ferrandino, presidente del Consiglio Notarile di Genova, anche a nome dei presidenti degli altri consigli notarili – con questo convenzione, hanno voluto manifestare la loro sensibilità alle esigenze dei cittadini della regione ed hanno voluto dare un contributo significativo per la soluzione di problemi dei più deboli. La convenzione costituisce occasione per far conoscere il ruolo insostituibile del notaio per la prevenzione del contenzioso, per la legittimità e certezza dei rapporti giuridici patrimoniali, indispensabili ai fini di una ordinata convivenza civile”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli