Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16517 del 15 Ottobre 2007 delle ore 18:31

Burlando in visita nel levante savonese: depuratore, passeggiata e Aurelia bis

[image:4453:r:s=1:t=l’incontro nel comune di Varazze tra il Presidente Burlando
e i sindaci dei comuni del levante savonese]Varazze.
Il nuovo depuratore di Arenzano, la nuova passeggiata a mare con pista ciclabile di Lungomare Europa, lunga 4,5 km, l’ampliamento e la riqualificazione delle aree del porticciolo turistico e dei cantieri Baglietto, oltre alla messa in sicurezza del torrente Teiro e infine l’Aurelia Bis tra le Albissole e Savona. Sono stati alcuni tra i principali temi e affrontati e discussi dal Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando in visita nei comuni del levante savonese, nell’ambito dei cicli di incontri con le realtà territoriali iniziate dal presidente della giunta regionale: “un nuovo metodo di lavoro della Regione che ci permette di essere vicini e ascoltare le richieste del territorio, valutando le possibilità di intervento”, ha dichiarato Burlando, che non ha escluso che questi meeting territoriali possano diventare in futuro le sedi istituzionali di discussione per la stessa programmazione dei fondi europei da destinare alle singole realtà locali. Per il comune di Cogoleto Burlando si è soffermato sulla vicenda Stoppani, sottolineando come Provincia, Regione e Comune debbano decidere sull’utilizzo produttivo dell’area prima del termine della bonifica in corso. Sui lavori del depuratore di Arenzano, Burlando e i sindaci hanno parlato di due anni per il suo completamento, dopo aver risolto il contenzioso con un campeggio per problemi ambientali. Il depuratore, che costerà 11 milioni di euro, ed il cui progetto risale al 2002, servirà i Comuni di Arenzano e Cogoleto, oltre alla delegazione genovese di Vesima e la parte di levante di Varazze, per un totale di oltre 21.000 abitanti (senza contare la stagione turistica). Al momento è in fase di conclusione la realizzazione del collettore fognario che dovrà unire le varie zone al nuovo depuratore. Il collettore è già concluso a Vesima, ad Arenzano e si sta definendo a Cogoleto. Per quello che riguardo il litorale costiero tra il ponente genovese e il levante savonese: “Esiste la possibilità di creare un’unica passeggiata a mare e pista ciclabile che unisce Genova a Savona, mettendo assieme tutte le componenti in fase di realizzazione comune per comune. Metteremo in campo altri finanziamenti regionali al fine di ricucire questo grande parco costiero urbano tra i comuni delle Province di Genova e Savona, che avrà riflessi positivi anche sul turismo”. Previsto a Varazze un altro collegamento con la zona portuale, che sarà completato con i fondi Haven ed i fondi Fir (Fondo di investimento regionale). “Dai fondi Haven – ha aggiunto Burlando – arriverà un altro milione di euro ed il nostro obeittivo è che esso venga utilizzato in una logica complessiva dai vari Comuni costieri”. Mentre è stata fissata per il 6 dicembre l’aggiudicazione della gara d’appalto per la messa in sicurezza del torrente Teiro, nel cuore della città. L’operazione, garantira con fondi del Ministero dell’Ambiente, della Regione e del Comune, costerà 7,8 milioni di euro. [image:4450:r:s=1:t=il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando]Burlando si è poi espresso positivamente sul progetto comunale di recupero del vecchio quartiere artigianale. “Oltre a preservare le aree vergini – ha spiegato Burlando – mi sembra utile una operazione di recupero dell’esistente”. Il progetto riguarda un edificio adiacente i cantieri navali Baglietto e che dovrebbe essere trasformato in un piccolo albergo da 50 camere, e l’area che sorge dietro lo stesso cantiere, dove dovrebbe sorgere un campo di calcio e le nuove sedi per Vigili del Fuoco, Croce Rossa e Protezione Civile. Il costo di quest’ultima sistemazione si aggirerebbe attorno ai 5 milioni di euro. A questo progetto da tempo si oppone un Comitato locale, con l’appoggio dell’opposizione, che ritiene inadeguato il costo dell’opera. “Sarà il Comune a decidere come procedere – ha detto Burlando -; come Regione dico che la filosofia del recupero mi vede favorevole”. La Liguria finanzierà ancheil recupero del presepe realizzato dagli ospiti della struttura sanitaria di Pratozanino. Il presepe creato nell’ex manicomio, in parte cartolarizzato per coprire i buchi di bilancio della sanità, rappresenta, secondo Burlando, “un’opera di grande valore culturale, artistico e sociale”. Risorse per Celle Ligure in relazione agli interventi di ampliamento della passeggiata a levante e a ponente, oltre al progetto di un albergo da 210 camere, almeno da 4 stelle, nell’ex colonia della Regione Lombardia. Sul fronte dell’Aurelia Bis, Burlando ha dichiarato che la delibera del Cipe del 3 agosto è al vaglio della Corte dei Conti e poi spetterà ad Anas far partire l’opera. Per Albisola Superiore si è parlato del rifacimento dell’ex stazione ferroviaria di Albisola Capo, che si trasformerà in una struttura civica ad uso socio-culturale.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli