Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16515 del 15 ottobre 2007 delle ore 17:37

Regione, sanità: proteste su delibera per abbattimento liste d’attesa

Regione. Proteste di Forza Italia per la presentazione nella terza commissione “Salute e sicurezza sociale” del consiglio regionale di una delibera della giunta per l’abbattimento delle liste d’attesa per le prestazioni diagnostiche. Così il capogruppo di Forza Italia, Luigi Morgillo: “Ricordate le dichiarazioni del presidente Burlando sull’utilizzo della società piemontese Amos che sarebbe dovuta essere la panacea di tutti i mali della sanità ligure ed in particolare delle liste d’attesa? Ebbene anche in quel caso abbiamo incassato un altro nulla di fatto, solo del gran tempo perso a discutere in Consiglio regionale di aria fritta”. “La delibera che la Giunta si accinge ad approvare -  prosegue Morgillo – chiama in causa le Asl affinché razionalizzino il sistema delle erogazioni delle prestazioni e stabiliscano loro stesse qual’è il modo economicamente più conveniente per fare rientrare i tempi d’attesa entro certi limiti. Tutto questo tradotto significa che i direttori generali saranno costretti a ripristinare il ‘gettone’ o le prestazioni straordinarie o, ancora, ad aumentare l’acquisto dei servizi di prestazioni da privati. Ma con quali risorse, mi chiedo, visto che la Giunta ha stanziato circa due milioni di euro per tutta la Regione ed ad ogni singola Asl spetterà una quota che ammonterà a qualche centinaia di migliaia di euro. Mi chiedo a cosa serviranno pochi spiccioli alla luce dei tempi d’attesa che nel giro di questi due anni sono pressoché triplicati, sembrano veramente poca cosa”. Il capogruppo di Forza Italia sottolinea infine che il “forum della sinistra” all’iniziativa era completamente assente “a dimostrazione che questa Giunta sulla questione non ha l’appoggio nemmeno della sua maggioranza”. “Dopo tanti proclami sulla vicenda liste d’attesa – conclude Morgillo – e dopo circa due mesi dalle dichiarazioni del presidente Burlando sull’urgenza di risolvere tale problema ancora questa mattina ha presentato un provvedimento incompleto e mancante del dato più importante e cioé quello sul  fabbisogno economico individuato dalle aziende sanitarie e ritenuto indispensabile per risolvere il problema”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli