Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16506 del 15 Ottobre 2007 delle ore 16:35

Rubano rame di proprietà di una ditta di Millesimo: bloccati dai carabinieri

Chatillon (Aosta). Dopo aver rubato circa due chilometri di cavo intrecciato di rame e prima di poterlo fondere sono stati scoperti e fermati dai carabinieri. E’ finito così il colpo messo a segno da tre nomadi, domiciliati a Saint Pierre (Aosta), di cui uno, Nebojsa Dijordjevic, di 29 anni, è stato arrestato. Gli altri due, minorenni, sono stati denunciati. I tre sono entrati nottetempo nel deposito della Compagnia Valdostana Acque di Chatillon, lungo la strada di Pontey, praticando un foro nella rete di recinzione. Hanno poi sfondato la porta di un magazzino dove era stoccata una bobina di rame di proprietà della ditta Fratelli Pregliaco di Millesimo del peso di circa 500 chilogrammi. Per trasportare il cavo lo hanno tagliato in pezzi di circa dieci metri e lo hanno caricato sull’auto; si sono poi impossessati di un centinaio di chili di alluminio e di un quintale di cavo con guaina e gasolio. Il tutto per un valore di oltre 30 mila euro. Sempre nella notte sono poi saliti sull’auto per fuggire, ma percorsi pochi metri dal luogo del colpo hanno incrociato una pattuglia dei carabinieri di Chatillon che ha fermato la loro auto. I militari si sono infatti insospettiti perché la Mondeo su cui viaggiavano i tre aveva il muso troppo alzato e gli occupanti erano seduti sui sedili anteriori, con il materiale rubato posizionato nella parte posteriore.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli