Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16494 del 15 Ottobre 2007 delle ore 13:17

Turismo, tassa di scopo: per Angelo Galtieri “un disastro”

[thumb:1249:r]Provincia. “È una tassa medievale, anzi preistorica”: così si era espresso il presidente dell’Unione associazioni albergatori della provincia di Savona Angelo Galtieri nell’ottobre del 2006 quando all’idea che venisse introdotta una “tassa di scopo” destinata al miglioramento dei servizi turistici ma che a molti appariva nient’altro che una riedizione della vecchia “tassa di soggiorno”, scoppiò un’accesa polemica inevitabilmente rinnovatasi nei giorni scorsi alla notizia che i sindaci di 42 città hanno inviato al presidente del Consiglio Romano Prodi una proposta di emendamento alla Finanziaria che introdurrebbe, appunto, proprio una tassa di scopo sul turismo, suggerimento che peraltro sembrerebbe non incontrare particolare ostilità da parte del ministro dell’economia Tommaso Padoa Schioppa. “Io spero che sia solo una boutade – è l’ironico commento rilasciato ad IVG.it da Angelo Galtieri -; non riesco a credere che dopo un anno ritorniamo indietro e torniamo a parlare di quella questione. Con questo sistema politico, o meglio, con questi personaggi è difficile parlare di certezze vere, però loro un anno fa l’hanno ritirata e hanno detto che non ci pensavano più a ripresentarla. Dopo un anno ritornarne a discutere è imbarazzante – ribadisce il presidente dell’Unione associazioni albergatori della provincia di Savona -; il commento lo abbiamo già fatto a suo tempo: è un disastro solo a pensarlo”.
D’altronde nel territorio savonese parrebbero altre le priorità per riavviare le dinamiche di crescita del settore turistico e ricettivo. Angelo Galtieri sabato 13 ottobre era presente all’inaugurazione ad Albenga della nuova sede polivalente della coop. Kronos che oltre alla filiale ‘incoming’ per la Liguria dell’Agenzia di Viaggi GirAtlantide ospita anche il consorzio “Due Riviere” con il quale l’associazione albergatori ha in corso contatti per progetti futuri, in particolare per lo sviluppo di pacchetti turistici per la provincia di Savona principalmente indirizzati al mercato tedesco sviluppando le potenzialità della realizzazione di un volo Berlino-Albenga. Di questa ipotesi, com’è noto, si era iniziato a discutere con molto favore da parte di albergatori, agenzie di viaggio e commercianti già lo scorso gennaio quando circolò la voce di un accordo stretto tra l’AVA gestrice dell’aeroporto Clemente Panero di Villanova d’Albenga e la “Ops Europe”, la compagnia aerea tedesca che a partire da aprile avrebbe dovuto garantire un collegamento settimanale tra le due città. Sul progetto è in seguito caduto il più totale silenzio ma in molti continuano a pensare che contribuirebbe a rivitalizzare la sostanziale stasi del turismo savonese il quale, comunque, nonostante i molti problemi ancora irrisolti dovrebbe aver tenuto anche nel periodo estivo: “C’è un quadro nazionale che sul settore balneare ha delle difficoltà – spiega Galtieri -; i dati ufficiali per la nostra provincia disponibili fino a luglio non davano un segno di cedimento o di collasso del sistema ma [segnalavano] solo un po’ di crisi fisiologica; i dati di agosto bisognerà vederli ma in quel quadro nazionale noi siamo ancora un segno positivo”. Per quanto riguarda il settore alberghiero provinciale che, nonostante la diminuzione delle strutture degli ultimi anni rimane saldamente in Liguria quello con capacità ricettiva più elevata, restano aperti anche i problemi legati alle nuove norme legislative in discussione in Regione, a partire dal disegno di legge regionale “Misure per la salvaguardia e la valorizzazione degli alberghi” attualmente, tra mille polemiche, ancora in esame in commissione: “La ‘iattura Ruggeri’, intende? L’assessore regionale all’urbanistica dice che la ripresenterà“, risponde sferzante ad IVG.it a questo proposito il presidente dell’associazione albergatori il quale aggiunge: “l’ultima versione che abbiamo visto è stata ritenuta, mettiamola così, giuridicamente debole e il tutto va quindi di nuovo in discussione; appena la vedremo potremo giudicarla ma di certo non è una legge che ci entusiasma”. Nonostante il continuo pungolo delle associazioni di categoria interessate, anche il “Testo unico in materia di strutture turistico-ricettive e balneari” promosso da Margherita Bozzano e che tra le sue finalità avrà anche quella di disciplinare le norme di riqualificazione e classificazione degli alberghi, continua a subire nel suo iter battute d’arresto che non agevolano gli imprenditori savonesi del settore: “abbiamo fatto pressione di nuovo all’assessorato [regionale al turismo] perché acceleri questa pratica ma la burocrazia regionale sembra che non riesca a dipanare la materia e quindi la legge quadro presupponiamo di vederla, se mantengono gli impegni, entro fine anno. Ne abbiamo un bisogno disperato per poter ragionare per il futuro”, conclude Angelo Galtieri.


» Fabrizio Pinna

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli