Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 16546 del 16 Ottobre 2007 delle ore 15:59

PD, Tullo: “Una struttura orizzontale per far contare gli elettori”

Regione. Un partito dalla struttura orizzontale, un corpo intermedio tra amministratori e cittadini: è il Pd secondo il neoeletto segretario regionale ligure Mario Tullo, che stamani in una conferenza stampa per fare un punto sulle primarie e parlare del Partito Democratico, ha voluto dedicare la sua vittoria all’amico scomparso ad agosto, Roberto Bruzzone. Partendo da un commento positivo ed oltre le aspettative della risposta dei liguri che in 83 mila hanno partecipato alla consultazione di domenica, definendolo “un segnale di grande generosità” ed “un atto di fiducia sul quale dobbiamo riflettere e che ci dobbiamo meritare fino infondo”, e sottolineando la “grande responsabilità ” di cui si sente investito, Tullo ha ricordato che il Pd non sarà “appiattito” sulle scelte delle amministrazioni ma saprà far contare la volontà dei cittadini. “Sarà un partito plurale, ma senza correnti interne cristallizzate. Combatterò contro il correntismo estremo – ha spiegato – e se non ce la farò mi rivolgerò ai cittadini che mi hanno eletto”. Tullo pensa anche a raccogliere l’esperienza dei comitati provinciali 14 ottobre trasformandoli in “strutture unitarie per la gestione del Pd sul territorio”, in modo da rappresentare tutti gli elettori delle primarie, oltre ai Ds e Margherita. Proprio per verificare la disponibilità a lavorare insieme per costruire il nuovo partito, mettendo in campo energie nuove “da liberare senza timori” accanto a persone con esperienza consolidata, sono previste cinque assemblee provinciali di tutti i candidati alle primarie e dei comitati provinciali 14 ottobre, a partire da lunedì pomeriggio a Genova, martedì a Imperia, mercoledì a Savona, giovedì a Chiavari e venerdì alla Spezia.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli